Gigolò: chi è, cosa fa, storia, evoluzione dell’esperienza, quanto viene (REALMENTE!) richiesto

[ TUTTO SUL GIGOLÒ: LA WIKI DEFINITIVA DI ADONIS AGGIORNATA 2021 ]

Gigolo: chi è e cosa fa, quanto guadagna, curiosità e LadyFocus

Gigolò: chi è questa fantomatica figura sempre più gettonata dai giornali d’oggi?

Com’è nato e soprattutto cosa fa esattamente un gigolo?

Aspetta aspetta… ho fatto una ricerca veloce sul vecchio Google, non è che è una comune pizzeria?!?!


Guarda, recensioni minimo 4 stelle!

Mio Dio… tutte queste farneticazioni mentali mentre la risposta era molto banale e a distanza di due click…

Scherzo.

No, il gigolò – nel senso più diffuso del termine – non è di certo un ristorante bensì una persona.

Ci sono molte dicerie false sulla figura dell’accompagnatore per Donne (ci ho scritto anche un post)…

Fatti comoda e prendi eventualmente una buona tazza di caffè, perché in queste righe ti farò scoprire TUTTO sul gigolò, dalla sua “nascita” agli attributi del gigolò moderno italiano!

INDICE nascondi

Autore di questa wiki definitiva: Gigolo Adonis, creatore dell’esperienza LadyFocus

Sono Adonis, il primo gigolò ultra high class in Italia e ora alzo completamente il sipario per te.

Si comincia!

❗ Vediamo prima delle definizioni chiare e sintetiche, per poi passare a degli approfondimenti completi.

Chi è un gigolo? Il significato di gigolò

Un gigolo è un uomo (non per forza giovane) che fa da accompagnatore od escort ad una Donna e spesso ha con lei una relazione intima senza impegno in cambio di un compenso.

Che cosa fa un gigolo?

Il gigolo offre alle signore solitamente anziane esperienze intime (anche sessuali) senza impegno emotivo in cambio di soldi.

Gigolo: la storia

Il termine gigolo nasce a Montmartre – il quartiere di Parigi – perché alcuni club proponevano la cosiddetta gigolette, parola francese che significa Donna pagata per ballare, che su richiesta si concedeva in privato. Il termine gigolò è la versione maschile di gigolette ed è diventato famoso a seguito di uno scandalo.

Chi sono i gigolò? La curiosa storia e nascita dell’inusuale figura! 😲

Dicono che per capire bene il presente ti conviene studiare il passato.

Questa perla di saggezza della mia prima insegnante di storia mi rimarrà per sempre stampata nella mente…

Francia, anni ’20.

Montmartre è un affascinante distretto di Parigi, a sua volta meta già rinomata a livello mondiale per ovvi motivi.

Vista di Montmartre
Vista di Montmartre; fonte: Wikipedia

Ubicato su un colle, potremmo quasi paragonare Montmartre alla nostrana Città Alta, parte storica di Bergamo alias Città dei Mille.

Ma laddove Città Alta ha una storia incentrata su conflitti importanti per l’indipendenza d’Italia, Montmartre possiede connessioni incredibili con il mondo dell’arte (e, come presto capirai, l’argomento di questo pezzo!)

Li vissero e lavorarono personaggi come Picasso, Braque o anche Modigliani per citarne alcuni…

Chi più ne ha più ne metta!

Infatti non mancava nemmeno la diva italiana Dalida e ospitava pure il Moulin Rouge, l’innegabile simbolo del teatro-cabaret.

Ci sei mai stata? Forse un giorno ti accompagno! 🙂

Il Moulin Rouge (Mulino Rosso)
Il mitico Mulino Rosso: che magia… fonte: Wikipedia

Grazie ad elementi come questi – e non solo – Montmartre diventò il quartiere generale dell’intrattenimento e un po’ anche delle luci rosse.

Come mai?

Lascia che ti spieghi…

In questa zona curiosa della capitale francese, l’intrattenimento prendeva forme inedite ed inusuali.

Certi club proponevano la cosiddetta gigolette, parola francese che significa Donna pagata per ballare.

fai attenzione

ATTENZIONE! Lei non si limitava a fare questo, perché talvolta si offriva ad accompagnare un uomo single anche dietro le quinte… in intimità!

SCIENZA TIME: vera origine della parola… ☝

Bene, direi che ti ho già dato un indizio carino sull’origine di gigolò; sia come parola che “concetto”.

Di fatto, gigolò non è altro che un neologismo saltato fuori adattando gigolette per far riferimento agli uomini: ecco che i gigolò erano i ballerini maschi!

[la trasformazione di gigolette in gigolo è una retroformazione… dai acculturiamoci pure con qualche parolone]

Ah, giusto per completezza; la “ò” l’abbiamo aggiunta col tempo noi del Bel Paese italianizzando il termine… i francesi scrivono semplicemente “gigolo”.

(ADESSO ARRIVA L’INCREDIBILE) Quando e come si è diffuso il termine?

Facepalm

Perché quella faccina? Sto per raccontarti un evento a dir poco inaspettato e non desiderato!

Nota [molto] bene: nonostante il termine gigolò fu coniato in parallelo con gigolette, questo si è diffuso non grazie all’attrazione che era Montmartre…

No, no no no.

Si è cimentato nella cultura mondiale per colpa di uno stratosferico scandalo che fu il triplo omicidio di Enrico Pranzini, immigrante egiziano alla fine del XIX secolo.

E si, i suoi genitori erano italiani – ironico e assurdo, vero?

Pranzini ha scatenato un’inchiesta mondiale in seguito agli avvenimenti del 1887 su Champs-Elysées, il maestoso viale parigiano, dove un giorno ha tolto la vita a ben tre persone.

Ora, lascio perdere i dettagli di azioni macabri che è forse meglio scordare.

Ti starai chiedendo, “cosa c’entra un assassino con la nozione di gigolò?”

Il fatto è questo: Pranzini era una sorta di gigolò!

Eh… si.

Dico sorta perché è la storia che lo vuole ricordare cosi…

È più accurato dire che l’antagonista di questo tragico momento della storia era verosimilmente un individuo che ricattava quelle che si facevano conquistare dal suo fascino.

❯❯ Se sei invece tu a voler sedurre un uomo allora leggi i miei SEGRETI DEFINITIVI sulla seduzione dei maschi moderni.

Seppur la giustizia francese dell’epoca lo ha condannato con una pena poco umana (ghigliottina), forse è meglio che la società è andata avanti senza la sua presenza.

Convieni con me? Ottimo.

Se vuoi approfondire, il libro “La Cortigiana e il Gigolò” narra in modo sublime lo scandalo Pranzini:

libro “La Cortigiana e il Gigolò”
Questo capolavoro ha vinto l’oro agli Independent Publisher Book Awards, 2017

L’eccellente libro sopra è introvabile in Italiano purtroppo, tuttavia ciò che devi sapere è che la pubblicità nata dall’infama tripla uccisione ha fatto si che gigolò diventasse sinonimo di maschio esotico la cui compagnia poteva essere comprata da signore benestanti (francesi).

Chiaro: avanti veloce qualche decina d’anni e DI GIGOLÒ SE NE TROVANO IN TUTTI I PAESI DEL PIANETA!

Tecnicamente, anche noi uomini abbiamo venduto servizi di compagnia (con vari gradi di intimità) sin dalla notte dei tempi…

Gli indizi sono stati rintracciati in tutte le culture antiche avanzate!

Qua sul vecchio continente, si trovano evidenze sia nell’Antico testamento che nel Nuovo e molte altre fonti antiche della cultura greco-romana…

Nel linguaggio della vecchia Grecia c’era perfino una parola specifica -> arsenokoitai = maschio da letto.

Li era socialmente accettato vendere servizi con lo spuntare della prima barba, cioè un ragazzino che aveva appena 12 anni poteva già proporsi…

Hai letto bene: ci sono tracce dalla preistoria fino all’età moderna della storia (ca. tra XV secolo e XIX secolo) con le baronesse che avevano i loro “escort privati”…

Il problema? Fino agli anni ’20 quando iniziava a prendere vita la professione formale, non erano mai veri gigolò, bensì schiavi o comunque socialmente declassati e con diritti ridotti …

In conclusione, rimaniamo che il libero professionista di “oggi” è apparso la prima volta nel contesto di Montmartre, ok?

Ok.

 

– ALLARME NOIA –
L’opinione del vocabolario

Keep calm and RTFM
Che dice il “manuale”?

Tranquilla, non intendo veramente dissezionare l’italiano ed annoiarti con dettagli che lasciano il tempo che trovano!

Tuttavia, sbirciando anche certe cose capirai a 360° e A FONDO chi è il gigolò e perché si chiama tale.

Ti svelo tutti i segreti SUCCOSI che nessuno ti ha mai detto e sarai addirittura più informata di molti accompagnatori che manco hanno la curiosità di approfondire quello che fanno. Ehehehe.

Pronti? Via!

Secondo Wikipedia (definizione poco formale ma in parole semplici):

Viene associato all’attività, svolta da uomini, prevalentemente di accompagnatore di Donne mature in cambio di somme di denaro.

Sai cosa? Wikipedia centra perfettamente il bersaglio.

La definizione è completa e precisa.

Secondo Treccani (definizione “rigorosa”):

gigolo ‹ˇ∫iġoló› s. m., fr. [propr., «ballerino», der. di giguer «saltellare»: cfr. giga2]. – giovane che si fa mantenere da una Donna, specialmente più anziana di lui.

Mmmmm.

Si? No.

Treccani ipotizza, o dà per scontato, che nel mondo dei gigolò le cose sono ben definite e addirittura confinate da… false convinzioni!

In verità:

  • non è detto che l’uomo sia per forza giovane (ci sono gigolò senior)
  • che lei sia più anziana di luinon è detto neanche questo
  • che si fa “mantenere” non è un modo accurato per descrivere l’attività

Diciamolo subito: quello del gigolò [serio] è un MESTIERE.

In cambio di un compenso, offre un servizio di compagnia umana ritagliando il suo tempo.

STOP.

“Che si fa mantenere” è più che sbagliato: questa espressione descrive meglio il cosiddetto sugar boy, ragazzo sempre giovane (davvero) che fa letteralmente il mantenuto a tempo pieno.

In ogni caso non ci sono molte persone al mondo in cerca di un sugar boy.

Non esistono nemmeno molti giovani che si sognano di esserlo; per quanto possa sembrare il “Santo Graal” della vita facile, fare il sugar boy dà un senso di… essere un fallito.

Ma questa è una parentesi.

Per chiudere il discorso, non ci sono leggi scritte in pietra sull’età dell’escort (gigolò) né della cliente.

❯❯ NOTA! c’è un articolo sul blog che potrebbe interessarti se cerchi un accompagnatore per Donne anziane.

Ora ti è chiaro perché la definizione di Treccani lascia da desiderare?

Perfetto.

Detto tutto questo, c’è una piccola pepita d’oro sull’autorevole dizionario… la menzione che “gigolò” ha un legame con “giguer”, verbo francese che si traduce con “saltellare”.

Questo è verissimo!

La gigolette era quella che si divertiva a ballare saltando al ritmo di “giga”, e di riflesso gigolò era il ballerino del sesso opposto.

Giguer
“Giguer”

Ohhh.

Le definizioni correnti di accompagnatore contrastano con la figura di ballerino!

Ehssi…

Una cosa è certa: col passare del tempo, si è ballato sempre meno, a favore di… compagnia in generale 🙂

Non è un caso che il sinonimo (attuale) più appropriato di gigolò è accompagnatore.

Cosa fanno i gigolo e perché -> ora inizi ad avere una visione precisa 😉

Ecco.

Per carità, se oggi chiedi ad un escort qualunque di accompagnarti a danzare come all’epoca, con ogni probabilità lo farà.

E questo mi porta al seguente punto…

freccia rossa verso il basso

Servizi, servizi e ancora più… servizi dei gigolo?!?!?

Inevitabilmente “il mercato si è evoluto”, tale che molti gigolò attuali vantano una luuunga lista di servizi.

Dalle cose più disparate come portare a spasso il tuo gatto (!?!?) all’ovvio.

Fai un passo indietro per favore, serve spazio per srotolare il papiro egiziano (con la lista di quello che molti gigolò comuni elencano in rete):

WOW.

Ora, io sono il primo a vedere incoerenze e anomalie in una lista del genere…

Con quale criterio sono divisi questi servizi???

Cosa è “weekend”? Effettivamente è solo una misura del tempo, non un servizio ben definito.

Il servizio base è “accompagnatore”, che vuol dire farti compagnia per tutto il tempo chiesto da te: non ha senso scrivere fine settimana.

“Auto di lusso” invece? Ti fornisce un’auto? Servizio car rental? Hertz gigolò style?

No, intendono che ti potrebbero accompagnare con auto pregiata… ma a questo punto non ha più senso mettere solo la voce “autista gigolo” (più in basso sulla lista)?

Già.

Tu sei intelligente, evito di sottolineare tutti gli altri nonsensi di quel elenco (che forse è stato scritto anni fa in fretta da qualcuno con buone intenzioni… poi nel dubbio copiato e incollato da tutti i gigolo medi).

Semmai ti faccio presente una cosa molto critica: possono essere davvero esperti di tutto questo?

Uno che si propone con quel “pacchetto” è un po’ il classico tuttofare, che si divide in 50 (non faccio alcun nome o riferimento in particolare).

Il problema è che difficilmente un individuo può acquisire competenze estese in ogni campo!

Non c’è il tempo materiale per fare a lungo. OGNI. SINGOLA. COSA.

Te lo faccio presente solo perché voglio che tu ti ponga una domanda:

 

Se chiamo un gigolò a pagamento per un preciso servizio che lui insiste di offrire con massima serietà, riesce a dimostrare di avere un focus / esperienza estesa sulla mia specifica esigenza o desiderio?

 

Chiedigli di dimostrartelo con evidenze concrete. Se dice di fare pure da personal trainer per te, ce l’ha una certificazione?

Non è un gioco… se non ti alleni con un vero preparatore, puoi farti molto male!

E io (Gigolo Adonis) che servizi offro?

Lista servizi

Potresti aver sentito che sono un gigolò unico ed esclusivo, ho forse un elenco di servizi che arriva fino alla Luna?

❯❯ Decisamente NO.

Il mio servizio è uno solo e spendo tutte le mie energie per migliorarlo ogni giorno, investendo di continuo per arricchirlo.

Sono focalizzato come un laser: solo cosi posso essere certo di regalarti l’esperienza definitiva!

Su questo discorso ci torno in un secondo momento per darti un quadro più completo…

Arte e cultura anche nell’universo degli accompagnatori!

I gigolò sul GRANDE schermo ⎚

Parto da una piccola osservazione: nel descrivere il gigolò attuale, molti fanno riferimento a risaputi film come American Gigolo (1980).

Certo che dall’Hollywood era impossibile che non uscisse una pellicola mainstream sull’escort maschio, un cinema che metta sotto la luce dei riflettori un nome blasonato – in questo caso Richard Gere.

American GIgolo
American Gigolo; fonte: rottentomatoes.com

Io potrò mai competere con lui? Hmmm…

Scherzi a parte, voglio dirti che non solo è un film che ha fallito a livello artistico e agli Oscar…

Non è neanche molto credibile nel suo modo di ritrarre il gigolò reale!

Viva Hollywood, eh?

Francamente è più degno di nota il fatto che la colonna sonora fu scritta da Giorgio Moroder, l’inconfutabile pioniere della musica elettronica che visse nel Trentino.

L’ironia non conosce limiti, noi italiani in qualche modo c’entriamo sempre con tutti gli elementi dell’universo gigolò…

Comunque, Gere è un improbabile Casanova che d’inverno scalda il suo lussuoso appartamento californiano bruciando banconote.

E quando non si trova in casa, è coinvolto in inghippi sociali meno realistici del prodigioso Spaghetto Volante…

Spaghetto Volante
Lo Spaghetto Volante! fonte: spaghettimonster.org

Oddio, l’hanno avvistato e fotografato per bene! Esiste! Tutto il mio sistema di credenze sta crollando come un castello di carte 🙁

Ok, ok, mi sono tirato insieme e sono uscito dalla crisi esistenziale.

Il primissimo film a tema gigolò! (NON QUELLO CHE PENSI)

Senti… anziché visionare il “capolavoro” cinematografico degli anni 80, ti consiglierei di dare uno sguardo a Gigolo (1926):

Gigolo 1926
Gigolo (1926); fonte: IMDB

Prodotto da Cecil B. DeMille, è il primissimo lavoro mai proiettato sul grande schermo a tema gigolò.

Crucialmente, lo storytelling è più coerente e piacevole: dipinge in maniera abbastanza accurata un protagonista che finisce per intrattenere e accompagnare signore in cambio di utili dindini, esattamente come succedeva in Francia all’epoca!

Basato sull’omonimo romanzo, è un lungometraggio muto difficile da trovare, ma ti assicuro che ne vale la pena.

Almeno, se vuoi una vera dose di cultura…

A proposito, potresti credere che le menzioni dei termini francesi originali, gigolo e gigolette, siano ben poche in tempi moderni.

❯❯ FALSO! È che spesso non ci facciamo neanche caso.

TI confesso che io sono pure rattristato dalla situazione.

Quando anni fa facevo i miei primi passi e cercavo di illuminarmi chiedendo in prima battuta ad altri gigolò esistenti, nessuno sapeva cosa dirmi (a parte tuonare American Gigolo)… e la situazione non sembra variata 🙁

E senza dubbio nessuno ha mai soddisfatto la TUA curiosità!

Nel frattempo io ho divorato tutto lo scibile e adesso condivido qualcosina in più con te.

I gigolo nella musica – l’orecchio vuole la sua parte 🎶

Ti mostro un fantastico pezzo di musica.

Se eri solita ad ascoltare synthpop negli anni ‘80, potresti aver sentito “We Stand Alone” (in inglese).

La traccia è firmata Ultravox, uno dei 3 migliori gruppi che rappresentavano il genere, assieme a Pet Shop Boys ed i leggendari Depeche Mode.

Ultravox – We Stand Alone (1981); fonte: youtube.com

🔈 Al secondo 00:53 si sentono la prima volta le parole chiave:

“We stand in a different light
That’s cast upon this gigolo and gigolette
We stand with a different frame around us now
But when we talk we talk in time”

Qual è il significato di questa canzone? Compitino!

In caso non dovesse dirti niente Ultravox, rinfrescati la memoria con Luois Prima:

Louis Prima – Just A Gigolo; fonte: youtube.com

Dai, chi non apprezza il classico successo del jazz?

Ci sono numerose opere bellissime di tutti i tipi sul gigolò, basta accantonare un attimo Gere e allargare l’orizzonte 🙂

Per esempio…

Quelli che si sono davvero diffusi a macchia d’olio! 🤯

Se sei curiosa di continuare ad esplorare e assaggiare tutto quello che il mondo ha da offrire, riassumo qui sotto alcuni dei più diffusi riferimenti culturali (tolta buona parte di quelli che non ti lasciano a bocca aperta):

Le pellicole

I suoni

Stile Breaking Bad (non a livello di Oscar)

  • Just a Gigolo (1993) – serie britannica con Tony Slattery
  • Gigolos (2011 – presente) – reality americano sulle vite di 5 gigolò presumibilmente reali in Las Vegas

Caligrafia

Fare il gigolo è legale? Deve pagare le tasse? (O MAGARI E’ DESTINATO ETERNAMENTE ALLA GHIGLIOTTINA)

Fare il gigolo è legale? Deve pagare le tasse?

Quando ti ho mostrato prima la definizione di gigolò su Treccani, ho volutamente omesso questa parte:

“più genericam., uomo che si prostituisce alle Donne. È frequente anche la forma foneticamente e graficamente italianizzata gigolò.”

L’escort è un prostituto?

❯❯ Beh, avendo visto poc’anzi che la parola d’ordine del mestiere è COMPAGNIA, direi che la risposta è NO.

Senza “forse”!

Ancora una volta le definizioni formali deludono…

Sai cosa? Non dare la colpa all’autore.

Purtroppo (per me) è una credenza estesa a livello sociale… tale che l’ideatore della spiegazione a sua volta ha banalmente applicato il suo “buon senso”, in funzione di come l’hanno educato …

Più dannoso è il fatto che sono visto DALLO STATO come esponente della prostituzione!

Se fossi solo un prostituto, secondo la legge – sulla carta almeno – sono a posto:

“Andare a prostitute non è un reato, così come è pienamente lecita, oggi in Italia, la stessa prostituzione.”

(fonte: laleggepertutti.it)

Ah, La Legge Per Tutti continua con:

“Beninteso: anche l’escort deve pagare le tasse, essendo la propria prestazione di servizi configurabile come un servizio sottoposto a IVA e Irpef, per come chiarito dalla Comunità europea (leggi “Escort: da oggi pagheranno le tasse”).”

[Trattieni il respiro] e sulla pagina “da oggi pagheranno le tasse” è indicato:

“le Entrate non [hanno] mai chiarito la posizione [degli] escort nei confronti dell’erario”

Eccomi quindi in un bel circolo vizioso dal quale è tutt’oggi dura uscire.

Lo stato mi riconosce per quello che effettivamente sono (accompagnatore/gigolò) e non prostituto? No.

La prostituzione è legale? Si.

Quindi il gigolò è legale? Ni…

Potresti aver sentito parlare di gigolò che hanno fatto addirittura causa al fisco: è vero.

È un po’ una battaglia e la mia speranza è che presto questa zona grigia sarà solo un brutto ricordo.

Non ti preoccupare: non è un tuo problema (anche perché in nessun caso è illegale essere cliente!).

❯❯ Fai finta che non ti ho neanche parlato di tasse e leggi 🙂

Invece ti presento qualcosa di speciale! 🤗

LadyFocus l'esperienza intima definitiva per signore raffinate

Ti faccio un discorso molto sincero quando ti dico che a prescindere da come stanno (o staranno) le cose, il mio FOCUS come accompagnatore ultra high class sarà sempre su di te perché sei una SIGNORA RAFFINATA.

Ogni giorno penso a nuovi modi per migliorare il mio servizio e donarti l’esperienza intima definitiva: LadyFocus!

Questo è il mio unico servizio.

Molte signore mi preferiscono proprio perché apprezzano il mio modo di cucire serate su misura per ognuna, e grazie a questo approccio arrivano appunto a godersi la loro esperienza intima definitiva in modo consistente

Capisco tutte le situazioni:

  • sono stanche di giocare la ruota della fortuna con le relazioni…
  • avevano dei partner abili ma questi sono cambiati in negativo (e tristemente incurabili)…
  • hanno divorziato – e sappi che ho anche scritto una guida pratica per superare un divorzio al meglio – e a questo punto della vita devono puntare sul sicuro, piuttosto che spendere ulteriori energie per ripartire da capo…
  • semplicemente vogliono vivere in totale libertà senza mai impegnarsi in relazioni: si godono serate incredibilmente intense e alla fine dell’incontro non devono più nulla a me!

Mi hanno anche detto più e più volte come faticano ad accontentarsi perfino con i gigolò autoproclamati (!) “i migliori”…

Non trovano accompagnatori veramente interessati a scoprire i loro pulsanti, prendere nota e premerli con passione!

Detto questo, non è che le signore hanno pretese assurde o irragionevoli…

❯❯ ODIO DIRLO, ma in effetti nessun accompagnatore proponeva un servizio progettato con questi semplici ma importantissimi accorgimenti… e cosi io mi sono sentito spinto a fare una differenza ideando LadyFocus qualche annetto fa…

Colgo l’occasione per ringraziare tutte coloro che mi frequentano, è un piacere regalarvi piacere!

News sui gigolò (si, c’è una notizia CRITICA)

A proposito di esperienze: ho una notizia di grande conto per te!

Ultimamente non ho avuto modo di accettare nuove clienti in quanto stavo dedicando ogni mezzo secondo di tempo libero per migliorare il servizio (lavori ne Le Bureau e quant’altro) …

Ora però, mentre scrivo queste righe, HO DI NUOVO LE PORTE APERTE!

Adonis è il gigolo high class al tuo servizio seguendo il suo manuale..
Benvenuta… sono pronto per accoglierti calorosamente…

Affrettati però, il mio tempo è comunque sempre limitato… se vuoi iniziare a goderti anche tu esperienze LadyFocus cucite su misura e avere poi accesso garantito a me per sempre, contattami ora!

Come contattare un gigolò | gigolo esempi 😘

Direi che non devi cercare molto per trovare esempi di gigolò 🙂

Contattarmi e’ estremamente semplice e immediato: puoi scrivermi su WhatsApp!

Ti rispondo ENTRO 6 ORE.

Ritengo che WhatsApp è un mezzo di comunicazione eccellente per entrare in contatto.

Al giorno d’oggi:

  • offre criptazione end-to-end (per la tua privacy)
  • lo utilizziamo tutti (ce l’hai già)
  • è gratuito (non ti costa nulla!)
  • diretto

Ora voglio dirti che il mio servizio è esclusivo e faccio selezione (!), ma una volta che sarai mia distinta cliente riceverai un ulteriore canale ancora più riservato e spianato per restare in contatto!

PER CONTATTARMI, INIZIA CLICCANDO QUI, scoprirai come funziona il mio servizio esclusivo e in fondo troverai un pulsante per procedere 😉

“Sei il gigolò più vicino a me? Posso venire a trovarti?”
> DEVI!

(se non vuoi essere l’unica che si è persa l’esperienza LadyFocus..)

Posso dirti che il famoso Le Bureau dove ricevo come gigolo è a Milano

Se sei troppo lontana e “scomoda” per raggiungermi, mi dispiace tantissimo…

LadyFocus è composta da tanta unicità: sia io come accompagnatore ultra high class che Le Bureau come location siamo unici e non ci possiamo spostare insieme!

Se però deciderai di fare un viaggetto fuori dalla tua zona e regalarti qualcosa di veramente speciale, gentilissima ti assicuro che NON TE NE PENTIRAI.

Non avrai rimpianti ma solo soddisfazioni meravigliose (esempio? la storia di Anna!), perché realizzare la tua esperienza definitiva è la mia MISSIONE.

DING DING! Quanto guadagna un gigolo?

Quanto guadagna un gigolo

Le domande delle 100 pistole…

Se hai mai visitato i portali di annunci gigolò (o anche i loro siti personali), avrai notato che di solito i profili non menzionano prezzi o tariffe (invece i prezzi di LadyFocus sono ben in chiaro)

Perché non ti danno la possibilità di sapere a priori queste informazioni, cosi capisci se hai il budget ed eviti di perdere tempo?

Andiamo al sodo.

Ecco le informazioni che NESSUN GIGOLO vuole far trapelare in rete: i ricavi dei gigolo 🤫

Ti dico schietto: a livello di compenso o “rates”, i gigolò in Italia chiedono all’incirca dai 100 ai 500 euro l’ora.

Questo è a grandi linee il range, mentre la media è 150-250€/ora.

Qualcuno chiede 500€ per un’intera giornata (sappi solo che quando il prezzo è basso qualcosa per forza manca…)

Sempre in trasparenza non ti nascondo che alcuni INVENTANO (!) i numeri al volo quando li chiami, in base alla loro percezione del tuo status sociale; inutile dire che questo non è corretto né professionale!

A questo punto la domanda è: quanto guadagna mensilmente un gigolò?

❯❯ Per come stanno le cose attualmente, gli accompagnatori seri che possono vantare discreto successo incassano tra 5000 e 6000 euro nel corso di un mese tipico.

Di meno o di più se un periodo è stato particolarmente difficile / favorevole… 

E io?

Puoi vedere le informazioni relative al mio servizio seguendo questo link per goderti LadyFocus.

Pssst: penso che noterai qualcosa di molto gradevole…

“La mia tariffa come gigolo” (il costo di LadyFocus) è:

  1. trasparente: scritta in chiaro e pubblica di modo che tu possa vederla anche prima di contattarmi, non nascondo nulla e non la invento sul momento

  2. una sola: quando mi chiami sei in cerca di un’esperienza e non necessariamente di un’unità di tempo aleatoria quindi ha perfetto senso associare un prezzo ben definito e fisso

  3. reale: non è una cifra a caso arrotondata o “allineata col mercato”, bensì un numero calcolato per coprire gli effettivi costi del servizio

Per ora chiudo qui il discorso dei guadagni dei gigolo ma lo riapro tra pochissimo con un pezzetto di trivia…

Quanto sono VERAMENTE desiderati i gigolò? 🤔

❯❯ SEMPRE DI PIÙ.

I dati dimostrano che le parole “gigolò”, “accompagnatore”, “accompagnatore per Donne”, e tutti i sinonimi possibili vengono cercate migliaia di volte al mese ed il trend è in crescita!

Si, ho i grafici alla mano.

La ricerca su internet è comoda, può essere fatta in maniera anonima… per questo numerose Donne cercano online un gigolo piuttosto che chiedere ad amiche.

È un mondo difficile come si osa sempre dire, so che eviti di parlare con le amiche dei tuoi interessi o necessità per timore di essere giudicata… ma – e questo è un grande ma – noto con enorme piacere un forte segnale da parte tua che sai di essere libera!

Libera di essere quella che vuoi, come, quando e dove vuoi. E oltretutto libera di scatenare le tue emozioni in compagnia professionale di altissimo livello.


Presto tutto cambierà a tuo favore.

Il mondo è difficile ma non stupido: capirà che non sempre riesci a soddisfare i tuoi desideri con una relazione classica, che non sempre ti puoi accontentare della compagnia di un uomo qualunque, e così via…

Cosi come preferisci chiamare un idraulico se hai problemi in casa, scegli di non lasciare al caso nemmeno le tue normalissime esigenze personali e chiamare un accompagnatore per Donne.

Alla fine, è solo logico chiedere i servizi di un vero professionista!

CURIOSITÀ SUI GIGOLÒ

➤ qua si svelano tutti i segreti senza pudore 😈

Curiosita su gigolo

Come ti anticipavo, questo è un tavolo con tutte le carte appoggiate scoperte…

10 segreti di [quasi tutti] i gigolò

  1. la maggior parte dei gigolò italiani NON guadagna abbastanza da poter lavorare con costanza e dedicarsi al mestiere al 100%.

    (no, non perché “chiedono troppo poco”, bensì perché giustamente non li richiami per ripetere… devono darsi due sberle, da soli!)

    È triste, lo so… e questo spiega anche il punto 2…

  2. il gigolò italiano italiano tipico NON ha una location seria allestita per ricevere (io ce l’ho ma ancora non ho sentito parlare di altri).

    Quando chiamati, raggiungono la cliente con un’auto modesta o in treno, impacchettando sé stessi, un profumo e una cicca! 😲

  3. esistono alcuni gigolò che vantano di avere fama internazionale, tuttavia non è chiara l’estensione della loro reputazione e in quali paesi viaggiano (non lo dicono).

  4. almeno il 60% dei gigolò ha l’ansia della prestazione al primo appuntamento con una nuova cliente, ovvero temono di non dimostrare abilità al primo colpo!

    (suggerimento ai gentili colleghi: cercate di creare un metodo, e approcciare le clienti con criterio; ci vuole impegno e pazienza per definirlo, ma questo semplice accorgimento fa tutta la differenza…)

  5. là fuori esistono gigolò dedicati alle signore (come il sottoscritto), ma anche bisessuali, omosessuali e cosi via dicendo.

  6. il gigolò medio ha tra i 30 e 35 anni, ma esistono individui anche sopra i 40 o sotto i 25 (gocce nell’oceano).

  7. qualsiasi gigolò ne ha viste di tutti i colori e ognuno ha le sue storie horror (io ti risparmio le mie).

  8. il gigolò tipico è single nella vita privata perché… eh, diciamo che è difficile avere una partner che vada d’accordo con la professione.

  9. non ci sono “scuole” per gigolò: ogni gigolò serio nasce da un desiderio ardente di essere quello che fai fatica a trovare… un gentiluomo realmente interessato alla TUA soddisfazione.

  10. secondo uno studio del 2017, il Messico potrebbe essere il paese col maggior numero di gigolò; al secondo posto Brasile e terzo gli Stati Uniti:
paesi col maggior numero di gigolò
fonte: dailymail.co.uk

No, lo stivale non è nemmeno incluso sulla lista.

Per motivi non ben chiari non sono riusciti a fare una stima qui da noi, però ti posso dire che ce ne sono dell’ordine di migliaia.

Ad oggi potremmo, e dico potremmo, essere al terzo posto.

❯❯ Prendila con le pinze!

Rullo di tamburi… le 10 principali curiosità su di me, Adonis!

le cuorità sul gigolo Adonis

  1. sono un celibe convinto: non ho mai avuto una relazione tradizionale e non sono interessato in nessun caso (nemmeno se dovessi incontrare una metà che non ha obiezioni sulla mia scelta di carriera).

    Le mie risorse ed energie sono TUTTE dirottate sulle signore affermate in cerca dell’esperienza intima definitiva, tramite un servizio di compagnia di altissimo livello che mi permetta di regalare un numero esponenzialmente maggiore di soddisfazioni. LadyFocus.

  2. sono nato nel 1989, anno della caduta del comunismo in certi paesi dell’Est; con questa informazione puoi sempre sapere la mia età reale!

  3. per tutta la vita mi ha appassionato la sapienza e sono un seguace della filosofia “scientia potentia est” (sapere è potere).

    Da piccolo ho studiato e partecipato a gare su tutto l’immaginabile… chimica, matematica, inglese e cosi via ad infinitum!

  4. no, il latino non è il mio forte 😛

  5. ho ideato LadyFocus perché osservavo che non esiste un servizio ben definito che ti garantisca un risultato (attraverso un metodo rigoroso).

  6. per le mie clienti più facoltose non pongo alcun limite alle richieste, al netto del buon senso e dell’igiene.

  7. è stato un grattacapo, ma per misurare le soddisfazioni delle mie clienti (e apportare continuamente miglioramenti mirati) ho progettato uno strumento chiamato Libro Mastro.

    adonis legge il libro mastro

    Il libro mastro è la mia Bibbia, nonché Codice di Condotta.

    Non è stato facile crearlo… come ti spiegavo non è che ci sia una scuola o “un’accademia scientifica” per i gigolò, nulla.

    E’ stato possibile solo tramite lunghi studi e ricerche, insomma un po’ come un istituto che investe €€€ per anni in arduo sviluppo per realizzare qualcosa di rivoluzionario! Dico sul serio, racconto tutto qui sul sito!

    Per restare in  tema, continuo a sputare il rospo: colleghi a cui ho raccontato a grandi linee la struttura e l’efficacia del libro mastro mi hanno chiesto di trasformarlo in un prodotto..

    Libro mastro puo' diventare infoprodotto

    ❯❯ Ho sempre detto CATEGORICAMENTE NO, se non altro mi toglierebbe troppo tempo prezioso che mi serve per mantenere al top la qualità del mio servizio di accompagnatore ultra high class.

    (se ne riparla quando vado in pensione: la pazienza è la virtù dei forti, amici!)

  8. ho uno storico nel mondo dell’imprenditoria (se sei un’imprenditrice clicca questo link).

    Esatto, ed è grazie al mio precedente successo che ho avuto il capitale necessario per costruire LadyFocus senza tagliare costi o scendere a compromessi poco auspicabili. Solo il meglio per la dama squisita!

  9. continuo miglioramento sia nel piccolo che nel grande.

    Ti accennavo poco fa che uso il libro per migliorare continuamente le serate quando passi a goderti LadyFocus; questo è “Il piccolo”.

    In aggiunta, investo su base il mensile il 10% di tutti i miei guadagni per evolvere ulteriormente il servizio!

    A proposito, mi sono ricordato che devo controllare la mia lista to-do… so cosa fare appena finisco di scrivere 🙂

  10. sono un perfezionista.

    Ammetto che ogni qualvolta intraprendo qualcosa e ci ragiono a lungo su come fare, mi viene quella sensazione che vola troppo tempo e ho concluso poco… poi ricevo feedback molto generoso sui frutti del mio lavoro ed è tutto appagante!

11. Se vuoi scoprire di più su di me puoi dare un occhio su QUESTA PAGINA DOVE HO RACCONTATO TUTTA LA MIA STORIA.

Pensieri finali sul mondo gigolò… e un regalino? 🎁

LadyFocus Ebook 3

Allora ti ho svelato qualche mistero o no?

Sono sicuro che oggi hai visto qualcosa di nuovo e utile…

Come faccio a essere certo?

Il gigolò, o accompagnatore che dir si voglia, è sempre stato un po’ oscuro.

Non tanto perché i gigolò sono poco loquaci (anche se a volte sono timidi nel raccontare quello che fanno), però ancora sono visti un pochino come “tabù”...

Questo fa si che i mass media ne parlano tutto sommato poco…

❯❯ Fammi sapere nei commenti se ti ha sorpreso il fatto che il gigolò moderno ha le sue origini in Francia.

Il fatto è questo: molti lo pensano una figura che è apparsa per la prima volta e si è evoluta in Italia…

La parola sa molto di “italiano”, vero?

gigolo italiano

Di sicuro siamo un popolo celebre nel mondo per una sterminabile lista di invenzioni e rivoluzioni…

Pizza, moda, arte, motori comprese le auto più potenti del pianeta!

Sisi, pure il marchio “francese” Bugatti!

Sappi che la casa si trova in Francia… per caso.

Il fondatore è di origini italianissime, milanesi per la precisione.

Semplicemente costruì la prima fabbrica [agli inizi del novecento] in Germania perché ha trovato investitori li.

In un secondo momento è stata sequestrata dal governo francese che ha conquistato la regione dopo la seconda guerra mondiale…

Disperato, Ettore Bugatti si è naturalizzato francese nel 1946 e ha fatto causa però non ha avuto modo di vincere e recuperare la fabbrica, che cosi è rimasta in mani estere!

Hai appreso una cosa in più ancora 🙂

Scientia potentia est.

Carissima, spero davvero che oggi hai scoperto e imparato tantissimo.

A me ha fatto piacere scrivere tutto questo per te e troverei soddisfazione anche nel sapere che ti ho illuminato “solo” all’1%!

Firma Adonis ultra high class breve


PS: ti suggerisco questo articolo strettamente correlato: i 10 miti ASSOLUTAMENTE FALSI sui gigolò.

PPS: mi stavo quasi dimenticando… come ulteriore segno di apprezzamento, voglio regalarti il mio personale ebook contenente le linee guida del sistema che applico per regalare l’esperienza intima definitiva a tutte le mie clienti.

Cosi, anche se fossi impossibilitata a raggiungermi per una serata LadyFocus, puoi leggerlo e farlo vedere al tuo gigolò preferito che già frequenti!

Lui prenderà spunto per migliorare il suo servizio nei tuoi confronti 👌

SCARICALO ORA QUI.

 

CONDIVIDI SU:

"Adonis ultra high class" è il primo e unico accompagnatore di fascia altissima in Italia nonché ideatore di LadyFocus, un servizio esclusivo di compagnia per signore distinte.
Offre esperienze CUCITE SU MISURA ed è noto per non fermarsi a nulla nel soddisfare i sogni delle clienti.

Lascia un commento

I dati non vengono salvati. Nome e email opzionali. Privacy inviolabile.