Corso di seduzione per Donne: ti serve un POTENTE e INFALLIBILE vademecum?

(ECCO IL TRATTATO DELL’UNICO ACCOMPAGNATORE ADONIS ULTRA HIGH CLASS)

Corso di seduzione per le donne by LadyFocus

Metti che esista e che tu abbia sottomano un CORSO DI SEDUZIONE (cos’è?), una strepitosa pillola magica che potresti ingoiare a piacere e svoltare la tua situazione sentimentale in tempo zero e una volta per tutte!

Si! Si! Scommetto che vuoi sapere a tutti i costi come funzionano i segreti dell’arte del creare attrazione di cui ti ho appena parlato (per controllare gli altri e farteli amorosi o anche solo amici fedeli come i cagnolini), non è forse così?

Un potere senza prezzo che ti permetterebbe di DETTARE CHI TI VUOLE e farti desiderare anche da chi ti trovava antipatica da bruciarti sul rogo come una cattivissima strega intenta a maledire tutto il globo.

Ora come ora ti trovi in una situazione a dir poco difficile.

Stai cercando di sedurre un nuovo partner e non raggiungi i risultati sperati manco nei tuoi sogni, oppure hai quasi perso la voglia di provarci perché non funziona mai niente…

Stai andando di matta perché non capisci cosa c’è ancora che ti manca, quale tuo attributo respinge il sesso opposto, e perché apparentemente È SEMPRE COLPA TUA.

Delle volte vai a letto piangendo, magari dopo aver mangiato un secchio di gelato e aver messo su ancora un chilo questa settimana; nel frattempo, le tue amiche stanno cenando con uomini invidiati perfino da George Clooney…

È tutto assurdo e ingiusto!

Se invece qualcuno ti aiuterebbe a individuare la strategia vincente per una buona riuscita garantita anche se l’impresa è ardua e ti sembra impossibile? Un vero e proprio… corso sulla seduzione?

Forse ti posso aiutare, preparati una tazza di ottimo caffè e leggi attentamente i prossimi paragrafi… partiamo dal passato per snocciolare il presente…

❯❯ Analizzerò per te L’EVOLUZIONE DELLA SEDUZIONE NEL CORSO DI TUTTA LA STORIA DELL’UMANITÀ, a partire da quando hanno messo piede sulla Terra i nostri primi antenati e fino ad oggi…

Poi ti farò vedere cosa insegnano gli esperti odierni (o ciarlatani? 🤯) della seduzione…

E soprattutto cosa e come può farti ottenere vero e innegabile successo nei tuoi tentativi di “incantare”.

Pronti? Via!

LA SEDUZIONE NELLA PREISTORIA 🪓

Seduzione nella preistoria
Rappresentazione artistica della preistoria; fonte immagine: Canadian homesteading

Ehssi, iniziamo proprio dall’inizio degli inizi! Segui il filo con me…

Nel concreto, la preistoria era il Paleolitico, l’epoca della caccia e della raccolta, o “età della pietra”.

Tutti questi nomi e sinonimi danno un indizio su com’era la vita… bella e semplice.

Beh, bella si fa per dire.

La preistoria Iniziò circa 2,5 milioni di anni fa, quando pure l’agricoltura era fantascienza.

(in base a quale testo approfondisci, potresti credere che è iniziata molto prima o addirittura dopo… supponi 2,5 milioni con me, il ragionamento non cambia)

Bene, se non si praticava neppure allevamento di animali è abbastanza evidente come la gente passava buona parte del tempo in cerca della prossima cena.

Per qualche motivo, dietro la caverna l’Auchan era introvabile… e quelli di Foodora si chiamavano Foodmai 🤔

Diciamo che gli homo primitivi non si fermavano molto a scambiare sguardi teneri, ad alternare chiacchiere con sorsi di vino mentre capivano cosa hanno in comune, o frequentarsi al cinema per vedere se c’è la “scintilla” e vogliono entrare felicemente in intimità (clicca qua per scoprire cosa è davvero l’intimità)

IL SUCCO DELLA QUESTIONE

Guarda sotto: mano con dito che punta verso il basso

Doveva essere tutto un po’… ottimizzato, sulla falsariga di:

  1. uomo in calore bazzica nel bosco
  2. nota una femmina disponibile che sta raccogliendo fragoline
  3. grugnisce per attirarle l’attenzione
  4. la Donna si gira e in due nanosecondi decide se il contendente ha la tuberculosi o meno
  5. la Donna permette al suo nuovo compagno di avvicinarsi
  6. due minuti dopo finiscono di proliferare la specie ed il maschio alpha torna a fare wrestling col grizzly

Scherzi a parte, la realtà non si discostava troppo da quella narrativa, concordi?

Siccome si praticava questo modus operandi, le persone adulte con “esperienza” non avevano mai molti suggerimenti da raccontare sulla seduzione ai loro amici principianti.

(a proposito di esperienza… non so se hai visto la pagina in cui spiego nel dettaglio come funziona “l’esperienza LadyFocus”)

Non si condivideva nulla in tal senso tra i membri di una comunità, ognuno agiva ascoltando gli istinti…

Un corso seduzione? Impensabile, e puro nonsenso.

Ma come vedrai, la seduzione cosi come la interpretiamo ad oggi non è un mondo completamente diverso… anticipo che certe conclusioni potrebbero sorprenderti più di quanto tu possa mai credere 🙂

Tuttavia, l’epoca della semplicità possedeva alcune peculiarità che ad oggi sono svanite, e col passare del tempo sarà sempre più impossibile che si verifichino di nuovo…

ALTRI TEMPI

Raffigurazione sulla caccia nell'epoca della pietra
Caccia nell’epoca della pietra; crediti immagine: Pinterest

Sapevi che la densità delle popolazioni era molto bassa? Era già impressionante se un chilometro quadrato era occupato da una singola piccola famiglia!

Gli umani dell’era erano veri nomadi, avevano fisici magri (dove potevano abbuffarsi con patatine e maionese?), viaggiavano continuamente – soprattutto le femmine, che poi praticavano l’infanticidio.

Davvero: non era “cattiveria” di per sé… è brutto da ammettere, ma semplicemente dovevano sbarazzarsi dei primogeniti non desiderati o deformi e non c’erano altri metodi.

La loro manutenzione era senza dubbio ardua quando le risorse erano già risicate per i genitori.

O era così o era così…

Alla luce di questi dettagli, è palese che la gente non poteva sedursi continuamente a vicenda, portarsi a letto a piacere e divertirsi in serenità bloccando la concezione.

❯❯ Tutto questo era diametralmente opposto rispetto alla società moderna, certo. Però renditi conto del fatto che per quanto concerne la seduzione come concetto, alla fine è solo una differenza di frequenza.

QUANDO NON C’ERA NECESSARIAMENTE UN CRITERIO

Faccia emoji di indifferenza

Se c’era una cosa che facevamo a vicenda e lasciavamo al caso per il 99% dell’età pietrosa, questa era l’inincrocio.

Detto anche endogamia, è l’incrocio fra individui strettamente imparentati, per dire fra fratello e sorella…

È proprio quell’insulto maleducato degli americani al giorno d’oggi: “you friggin’ inbred!” (lo si sente nei film che dipingono personaggi meno educati del sud).

È abbastanza inammissibile in tutte le culture moderne, non pensare, lo è da un bel pezzo.

Non è solo una semplice questione morale, c’è una ragione ben più importante: se i membri di una famiglia sono soliti amarsi su tutti i livelli, eventuali geni sfavorevoli si possono potenziare quando si tramandano.

Un effetto quasi peggio dell’apocalisse.

Si chiama depressione da inbreeding.

Detto questo, potresti pensare che i nostri antenati lo praticavano perché non avevo lo sbattimento di girare a lungo per trovare un altro gruppetto di esseri della stessa specie; può essere, ma in primis erano banalmente ignoranti.

Pensa: che ne sapeva qualcuno/a di cosa potrebbe succedere?

Le evidenze per l’inincrocio sono tangibili, spicca in particolare una ricerca del 2013 pubblicata nel giornale Nature (il più acclamato a livello mondiale).

In essa, scienziati di rango internazionale hanno studiato e rivelato le abitudini dei Neanderthal sequenziando il genoma ricavato in un dito di piede di una femmina (che poi hanno nominato Altai).

Caverna Altai
L’effettiva caverna dove fu ritrovato l’osso; fonte: National History Museum

❯❯ Andando al sodo, il genoma dimostrava che i suoi genitori erano estremamente vicini come parentela e che l’endogamia era prevalente tra i suoi antenati recenti.

C’è di più… la sequenza ha messo in luce il fatto che avveniva interbreeding anche tra i Neanderthal e altri “rami” della nostra storia, fino a e compresi individui homo sapiens!

Questa rivelazione non è di poco conto. Molti studiosi credono che la nostra specie si è evoluta come un albero che si ramifica continuamente e ad infinitum, ma ci potrebbero essere state anche delle evoluzioni a rete.

Che significa rete?

In parole povere… c’erano diverse popolazioni in giro, di norma stavano divise però talvolta si incontravano (per puro caso?) e si accoppiavano.

Se esiste un Dio, probabilmente bisogna ringraziarlo per scoperte come questa; il ritrovamento del ora-famoso osso è un piccolo miracolo.

Era all’interno di una caverna siberiana, dove la temperatura di zero gradi tutto l’anno ha reso possibile l’esistenza di un filo di DNA pressoché intatto per eoni.

In altri ambienti la doppia elica non sarebbe riuscita a sopravvivere, ci assicura Kay Prüfer, l’illustro genetista tedesco che ha condotto la ricerca.

Il frammento è messo 50 volte meglio rispetto ad altri pezzi trovati in passato.

Analizzando i cromosomi, Kay ed i suoi collaboratori sono addirittura riusciti a capire che i genitori erano verosimilmente zia e nipote!

Le considerazioni SPAVENTOSE di Prüfer & company

Conclusioni DNA: le considerazioni di Prüfer & company

Giunti alle conclusioni che ti ho accennato, si sono chiesti:

Quali sono le varianti nuove del lignaggio umano che abbiamo adesso e ci hanno permesso di fare tutto quello che era impossibile per i Neanderthal e simili, ad esempio progettare aerei che ci trasportano ovunque?”

Ragionando sui cambiamenti genetici avvenuti nel corso del tempo – ipotizzando che ci possa essere una correlazione di questo tipo per spiegare la tecnologia avanzata del terzo millennio – si sono accorti che le variazioni plausibili tendono al valore nullo!

John Hawks, professore di antropologia all’università di Wisconsin, ha generalizzato la teoria per includere tutte le nostre caratteristiche e quindi anche i comportamenti e la seduzione, uscendo con una perla:

“There is not that much that sets modern humans apart from these ancient people…  and that’s a pretty cool message.”

(fonte: theguardian.com)

Permettimi di tradurre: non c’è molto che distingue gli umani moderni da quelli preistorici… e questo è un messaggio bellissimo 😉

Eventualmente l’abbiamo fatta finita e ci siamo dati una regolata circa 34.000 anni fa. Già, abbiamo girovagato nel buio un bel po’ prima di arrivarci.

In un’altra ricerca pubblicata nel 2017, quelli dell’università di Cambridge hanno spiegato come nascevano strategie “sofisticate” (relativo) per evitare interazioni non desiderate…

Hanno messo sotto il microscopio il materiale genetico trovato in resti che risalgono al Paleolitico Superiore, un periodo in cui umani più evoluti partivano dall’Africa per colonizzare l’ovest dell’Eurasia.

I risultati suggeriscono che la gente usciva volutamente dalla famiglia per andare a trovare dei partner esterni.


Tra l’altro la ricerca ha potuto prendere in esame anche oggetti e gioielleria, roba trovata assieme ai resti.

Il simbolismo, la complessità ed il tempo investito per creare tutto ciò lasciano intendere che potenzialmente avevano anche sviluppato una cerimonia.

Una sorta di festa stile matrimonio moderno: non male!

Gli autori teorizzano che le regole che apparentemente si sono dati per mantenere distanze tra famiglie potrebbero spiegare come mai ci siamo evoluti come homo sapiens (mentre i Neanderthal e tutti gli altri hanno fatto una fine meno felice).

Tuttavia, questa conclusione la devi prendere con le pinze – non è confermata.


In ogni caso, nel contesto di questa specifica ricerca sono riusciti a studiare fossili recuperati da Sunghir, un sito archeologico popolare in Russia, che fu abitato circa 34.000 anni in passato.

Li furono sepolte 4 persone, 2 adulti e 2 bambini: nonostante avessero vissuto insieme, erano tutti ben distanti come affinità genealogica… al massimo potevano essere cugini di secondo grado.

Il testo è in inglese, ma se segui il link sopra puoi anche apprendere le tattiche complesse su cui facevano leva per stare lontani…

SINTETIZZANDO LA SEDUZIONE PREISTORICA

Sintesi della seduzione nella preistoria

Se volessimo riassumere preistoria con una parola, questa sarebbe decisamente SEMPLICITÀ.

Vero, verso la fine dell’era qualcosa cambiava, però i metodi “avanzati” messi in atto per scongiurare certi inconvenienti che iniziano con inin- e finiscono con -crocio erano relativi (leggasi: accorgimenti semplici).

Soprattutto – per quanto concerne la seduzione in sé – potrebbe essere accurata un’affermazione del genere: non si seduceva molto.

O meglio, tecnicamente si seduceva, perché in qualche modo si attraeva, ma era tutto molto veloce e insipido.

O no?

In particolare, se eri una Donna della pietra ti limitavi a non essere sgradevole. Eri a tutti gli effetti passiva.

Questo è ben diverso dal fare attivamente qualcosa per attrare: non è che potevi truccarti o “vestirti elegante” per far girare le teste del sesso forte.

❯❯ Alla fine, un uomo ti approcciava se non aveva ancora trovato nessuna e non davi segni di stare male; a tua volta lo accettavi se appariva in buona salute.

SEDUZIONE NELL’ANTICHITÀ 🏛️

Seduzione nell'antichità - coppia - ART DIOR
Amanti “antichi”; fonte: Amazon

Facciamo un bel passo avanti…

Quanto avanti? 3000 avanti Cristo, per la precisione.

Era l’antichità ovviamente, una nuova era trionfante che ha dato luogo a non pochi traguardi:

  • primi sistemi di scrittura, come il cuneiforme nato nel Vicino Oriente (Mesopotamia)
  • prime opere edilizie “serie”, come le piramidi egiziane
  • agricoltura reale
  • boom della popolazione mondiale, grazie alla rivoluzione neolitica: nel 10000 AC, la stima era sui 2 millioni, salita a quasi 45 millioni nel 3000 AC

L’antichità è la prima era caratterizzata da vere civilizzazioni e questo è un “dettaglio” assolutamente cruciale: c’erano veri sistemi sociali (oltre che economici e politici) ed in queste condizioni ci stavamo organizzando già in forme simili a quelle odierne.

Di riflesso, la seduzione si evolveva davvero…

In confronto col terzo millennio, c’era un’aria di banalità anche a quei tempi.

CONTRASTO LAMPANTE

Contrasto simbolo bianco e nero

Era un po’ improbabile uno scenario di questo tipo…

[MATTINO]

  • ore 7.00 suona l’allarme e salti in piedi dal letto come se fossero arrivati gli elicotteri del 118
  • fai un mezzo passaggio dal bagno per tirarti insieme ma riesci a truccarti solo parzialmente
  • in fretta e furia cucini colazione e prepari il bambino per scuola
  • ore 8.00 schiacci a fondo l’acceleratore della station wagon per portare il figlio e avere ancora margine per non essere in ritardo in ufficio
  • 9.00 – 13.00 il capo ti tira matta chiedendoti di fare 20 cose in parallelo

[POMERIGGIO]

  • 13.00 – 14.00 nel tuo momento di “respiro” corri per prelevare il bambino e portarlo a casa, prendendo malapena un morso dal panino mentre guidi
  • 14.00 – 18.00 il capo demanda che rifai tutto il lavoro del mattino perché non gli piaceva una virgola, più ulteriori incombenze

[SERA]

  • finisci con fatica alle 20.00 e devi trovare modo per muoverti alla velocità della luce per tornare a casa e preparare cena, aiutare il figlio ai compiti e farlo lavare – tutto questo entro le 22
  • stai sveglia e triboli fino a mezzanotte costretta a finire tutti i lavoretti casalinghi, vai a letto esausta e il giorno dopo riparti da capo

❯❯ Nell’antichità regnavano gli imperatori e la calma 👌

Ma – e questo è un importante ma – eravamo sufficientemente evoluti tale che si erano sviluppate pure le relazioni amorose, i rapporti coniugali e, inevitabilmente, l’arte dell’attrarre soggetti appetibili.

I momenti opportuni per flirtare abbondavano!

Nasceva anche il mestiere più antico del mondo… ma quello non c’entra tantissimo con la seduzione; al massimo potremmo dire che in quel scenario specifico la seduzione si riduceva al tirare fuori una moneta (o gettone, in funzione della zona) …

VERA MANUALISTICA?

Corso seduzione antico ti lascia a bocca aperta

Più importante ancora, allora il concetto di corso seduzione era realtà palpabile. Oh sì.

C’erano svariati corsi di seduzione in circolazione (certo, non erano proprio dei DVD che compravi), tra i più popolari… rullo di tamburi… Ars Amatoria (l’arte dell’amore), produzione nostrana del poeta romano Ovidio.

Beh, un lavoro che ha le radici qui nel Belpaese è molto adeguato come riferimento.

A tratti è osceno – non te lo nascondo – e talvolta presenta consigli un po’ risqué sulla seduzione, però rappresenta davvero un quadro realistico su come funzionavano le cose.

Iniziamo.

Affresco Casa dei Casti Amanti - Banchetto
Affresco ‘Casa dei Casti Amanti’ – Banchetto; fonte: Getty

Nonostante il nome, il libro è principalmente un trattato sulla seduzione piuttosto che una guida generica sull’amore.

Impartisce linee guida ad entrambi i sessi, per il gentil sesso sottolinea:

  • tecniche ben definite per flirtare e sedurre l’uomo
  • suggerimenti per una vera routine giornaliera di bellezza
  • acconciature
  • vestiario
  • trucco
  • scrub facciale

Insomma, tutti consigli validi per un periodo quando scarseggiava l’accesso a… Vogue.

Non si ferma lì, perché offre soluzioni pure per casistiche inusuali; per esempio, se eri una dama che magari fisicamente crescevi di meno, ti istruiva a sederti / sdraiarti e nascondere i piedi.

Hmmm….

Oppure, se per qualche insolita ragione avevi le dita grosse, ti avrebbe istruito a muovere continuamente le mani mentre parli.

Corso seduzione prestigiatore carte
Ahhh, sì, un intero mestiere è basato su questo ‘segreto’

Se tu invece fossi stata una signorina giovane, ti avrebbe indicato di imparare a cantare e ballare, due elementi attraenti per un potenziale partner.

Statuette di ballerine antiche
Statuette di ballerine create almeno 2200 anni fa, nel sud; fonte: Getty

Dai, c’è dell’umorismo ma non sembrano tutte cose prive di senso.

Ovidio faceva addirittura dei paragoni con due personaggi mitologici, Elena di Troia e Penelope, moglie di Ulisse.

Questo per descrivere i due atteggiamenti possibili di una signora (dell’epoca):

  1. capace di “imbrogliare” (e scappare con l’amante dei suoi sogni)
  2. soffrire in silenzio (in attesa indeterminata del proprio uomo)

In ogni caso Ovidio consigliava furbizia, secondo lui alla Donna gentile conveniva sempre partecipare attivamente al gioco sociale dell’amore, pur consapevole delle regole smaliziate, e considerarsi pari con gli uomini.

In generale, una madame (rigorosamente single, premetteva Ovidio) doveva frequentare i luoghi giusti, lasciarsi andare verso i piaceri della vita e fare tutto questo curando minuziosamente la propria immagine mentre cercava anche di essere decentemente acculturata.

Va da sé che i contenuti di Ars Amatoria erano riferiti puntualmente alle circostanze dell’antichità, che di fatto era una società in prevalenza maschilista.

Gli uomini vedevano la Donna come un oggetto-trofeo con poca autonomia.


Con gli insegnamenti per i maschi, Ovidio comunque spinge nella direzione opposta, invitando i potenziali seduttori del suo pubblico a comportarsi (almeno parzialmente) come gentiluomini, e dimostrare rispetto.

Tuttavia, il poeta allude tra le righe che “i risultati non sono garantiti”, perché si sul campo contano le variabili della situazione e l’esperienza.

A proposito, per i maschi aveva sicuramente una dose di buon senso da proporre…

Giusto un brevissimo riassunto del riassunto: essere presentabile, lusingare, non scordarsi il compleanno e non chiedere l’età.

Sto inevitabilmente pensando a quanto è (in)accettabile la domanda OGGI!

Di sicuro il lavoro del poeta è infuso anche di umore ed impudenza.

Ha scritto tutto durante il regno di Augusto, eppure si è permesso di essere un pelo salace e satirico.

Più volte menziona nei versi che lo scritto “non è per Donne sposate”, per poi raccontare aneddoti su mogli colpevoli di adulterio.

Alla fine l’imperatore lo aveva cacciato via in esilio nei paraggi del Mar Nero, senza pietà.

DOVE SI… PASTURAVA?

Faccina con estressione curiosa

Permettimi di parlare un attimo come il nostro eroe 😛

Quali erano i “luoghi giusti” di cui parlavamo prima?

Ecco, chiudiamo il cerchio…

Il Dottor Incontri spiegava che le persone agiate potevano frequentarsi liberamente, sia uomini che Donne.

Solo gli schiavi erano confinati nei pressi dell’abitazione ad oltranza, mentre tutti gli altri potevano trovarsi e socializzare a piacere in svariati posti:

  • anfiteatro
  • gare ippiche
  • feste-bevute

E niente, li potevano esercitarsi con gli insegnamenti del corso seduzione alla Roma antica.

Ars Amatoria ebook moderno
Formato ebook; fonte: Kobo

❯❯ PSSST: pure io ho redatto un ebook, l’argomento è più intrigante ancora!

QUINDI?

Per fortuna che prima o poi è arrivata l’invenzione della scrittura, altrimenti ci saremo convinti che non esisteva nulla nemmeno durante il secondo periodo della nostra curiosa e lunga storia…

Diciamocelo: l’età antica fu un concentrato di cultura fuori dagli schemi e, perché no, un contenitore di vere rivoluzioni.

La seduzione a sua volta ha acquisito delle regole più specifiche (esempio applica il trucco), però sul momento mi vien da pensare che a livello concettuale era tutto ancora governato più o meno dagli stessi principi “automatici” che facevano rotolare le palle nel periodo precedente…

Vediamo come si sono mosse le correnti d’acqua negli anni successivi.

MEDIOEVO (USCIVA QUALCHE CORSO SEDUZIONE AVANZATISSIMO?) 🏰

Les Tres Riches Heures
Les Tres Riches Heures, fonte: Wikimedia

Esatto, quel lasso di tempo dalla caduta dell’Impero romano d’Occidente (476 DC) alla scoperta dell’America (1492), alias “I Secoli Bui”.

Per la cronaca, Secoli Bui è falso mito… ciò non toglie la tonnellata di roba da disprezzare:

  • feudalesimo diffuso a macchia d’olio
  • stregoneria che non stava né in cielo né in terra
  • pseudo-scienza detta alchimia a manetta
  • ed il calvario della peste bubbonica (credevi che il COVID è stato un incubo? la peste ha letteralmente decimato il Vecchio Continente).

Eventi disastrosi a parte, parliamo di seduzione…

Sui DVD c’erano ancora ricerca e sviluppo da fare, ma il mondo scriveva tanto. Ma tanto.

E disegnava anche.

Nel tredicesimo secolo, due autori diversi (!) hanno unito le forze in Francia per scrivere ed infarcire di illustrazioni il testo di maggior diffusione nel medioevo, il cosiddetto Romanzo della Rosa.

Si, un romanzo (tecnicamente poema), per cui una storia finta… tuttavia tutti gli aspetti legati alla seduzione, l’amore e molto altro, sono dei riflessi indiscutibili della realtà medievale nuda e cruda.

In alcuni paragrafi fin troppo cruda, al punto che il testo fu pure scandaloso perché secondo alcuni incitava misoginia nonché atti immorali in generale.

Non nascondiamoci dietro un dito: nella società c’è stata, c’è e ci sarà per sempre gente immorale mischiata con quella “normale”.

Romanzo della Rosa - manoscritto
Romanza della Rosa – manoscritto – fonte: museo J. Paul Getty

Non è qualcosa da elogiare, ma al tempo stesso sarebbe DANNOSO fare finta di nulla e credere solo alle nozioni idealizzate risapute.

All’interno della narrativa, un giovane innamorato è alla ricerca di una bella rosa che simboleggia la sua fidanzata.

Il suo viaggio è difficile, pieno zeppo di ostacoli e personaggi disparati come il Dio dell’Amore e Venere (apperò).

C’è chi gli dà istruzioni su come meglio conquistare – ecco il corso di seduzione – oppure lo avverte contro i piaceri carnali che possono avere conseguenze negative…

L’AMICO SENZA SCRUPOLI 🤷

Diavoletto nero icona

Ogni due per tre, il protagonista riceve lezioni specifiche sulla seduzione da un personaggio chiamato solo “Amico”.

Sono proprio i discorsi (realistici!) dell’amico gli elementi in conflitto con la falsa credenza “niente immoralità nel medioevo”.

Il tessuto sociale NON si definiva con devozione pura, riverenza e santità.

Lo zelo religioso colava da tutte le parti, ma anche la spudoratezza e l’indecenza.

L’amicone parla proprio senza pudore, insinuando che conviene procedere in questo modo:

  • preparare e farle numerosi regali – borsellino, corona fatta di fiori particolari e altro ancora – che possono esseri visti come “segni di amore”
  • fingere lacrime e addirittura piangere incontrollabilmente per farla credere che l’emozione schizza alle stelle; aggiunge: “se non riesci a lacrimare… spremi delle cipolle” (fai uscire le lacrime a tutti i costi per ingannarla)

Il friend non esita poi a insegnarlo che dovrebbe mantenere il suo rapporto un segreto, e non dire a nessuno che si è innamorato e di chi. Questo per non sporcare la reputazione della Donna.

E la tenerezza farlocca?

L’ami (come direbbero effettivamente gli autori originali) gli stampa nella testa la convinzione che se mai lei dovesse ammalarsi, allora lui deve fare finta all’inverosimile di stare ugualmente male.

Deve campare al suo fianco, piangere ancora come se non ci fosse un domani e comportarsi come un devastato…

Si, ti ho fatto analizzare un “manuale per uomini”, ma ciò che si tramandava nel mondo del gentil sesso era sulla stessa falsariga, intesi?

L’amoroso che “soffriva” quando lei era addolorata per farla credere che è sconvolto? Beh, pure una reale e medievale lei faceva leva su tattiche simili!

ALLA FIN DEI CONTI COSA DEDUCIAMO DAI CORSI DI SEDUZIONE DEI SECOLI BUI MEDIOEVO?

Rullo di tamburi

Il medioevo ha sempre avuto una pessima fama.

Francamente, come per ogni cosa, non tutto era negativo.

Di sicuro non posso andare avanti senza accennare la cavalleria e soprattutto la GALANTERIA.

Non era finzione e comprendeva un vero codice sociale, religioso e morale… un sistema di valori dell’aristocrazia.

A questo aggiungiamo l’amor cortese, termine che ingloba la concezione dell’amore e tutta la seduzione che era all’ordine del giorno nelle corti provenzali.

Si è diffuso nella letteratura nordica della Francia e indubbiamente veicolato altresì dall’unico Dante Alighieri.

Chiaro, in certe poesie si andava perfino sul trascendentale e si sosteneva che solo chi ama ha un cuore nobile (i celibatari sono malvagi?!).

Comunque, in pratica gli aristocratici di ambo i sessi si impegnavano per apparire belli, stilosi e cosi via allo scopo di intensificare al massimo l’attrazione.

Aspetta, sbaglio o nel concreto e in parole povere si faceva tutto il possibile per essere desiderabili agli occhi del partner?

Dov’è che ho già sentito parlare di questi principi? 🤔

> TROBAIRITZ <

Gazebo sul prato – Dante Rossetti
Gazebo sul prato – Dante Rossetti; fonte: Painting-Planet

Le trobairitz, ovvero le Donne del modello trobadorico, erano più che solite a saper cantare, suonare strumenti musicali e scrivere poemi.

Le trobairitz associavano fortemente il cantare con l’amare.

Altro discorso familiare…

❯❯ Nelle corti, sia Donne che uomini si consideravano gentildonne e rispettivamente gentiluomini, con degli alti standard di condotta.

Al tempo stesso, non mancavano quelli si potevano collocare solo all’altro estremo dello spettro.

Era un misto.

La stessa cosa si può concludere sui personaggi del Romanzo della Rosa; infatti, non è che i poeti lasciarono dei “commenti ufficiali” per spiegarci come dobbiamo interpretare tutta la storia.

È facile che l’Amico era stato inserito allo scopo nobile di educare i lettori sulle tipologie meno benevolenti di persone che possono incontrare nella vita, e quindi come starne alla larga.

E fatto sta che nel Moyen Âge si seduceva di continuo.

Le Donne non erano per niente passive!

Per loro, era di estrema importanza aggiudicarsi un marito. Solo a quel punto potevano scatenarsi in intimità ed essere riconosciute dalla Chiesa…

SEDUZIONE NELL’ETÀ MODERNA 🔭

Prise de la Bastille et arrestation du gouverneur M. de Launay, le 14 juillet 1789
Rivoluzione francese; fonte: Wikimedia

Rimbocchiamoci le maniche perché salgono i giri…

A partire dalla scoperta dell’America nel 1492 e fino alla Rivoluzione francese del 1789 o alla Rivoluzione industriale del 1750 (dipende a quello storico chiedi).

Un dibattito sull’inizio e la fine lascia il tempo che trova, per quel che ci guarda.

Sono stati dei tempi pieni zeppi di innovazioni tecnologiche e scientifiche, a partire dall’invenzione della stampa a caratteri mobili poco prima della famosa gita in America, alla pubblicazione di Copernico della teoria eliocentrica (eddai, la Terra non è il centro dell’Universo…) e chi più ne ha più ne metta.

Discutiamo la cultura: prendeva piede il cosiddetto Umanesimo, una filosofia che abbracciava l’ottimismo e le virtù dell’essere umano come strumenti affidabili per l’autorealizzazione nella vita, anziché sperare che sorrida la fortuna.

Nel giro di breve tempo l’umanesimo si è trasformato nel Rinascimento.

ELEVAZIONE 😍

Elevazione, icona gialla con freccia che punta verso l'alto

❯❯ Nell’era che rinasceva dalle ceneri dell’amor cortese le Donne venivano piazzate sul piedistallo della virtù!

Però si sviluppava una sorta di dualismo: da un lato erano etichettate come bellissime e virtuosissime, dall’altro cercatrici di piacere…

La stampa a caratteri mobili è un progresso di grandissimo conto, perché ha facilitato la diffusione esponenziale della letteratura sfornata da questi movimenti culturali e di qualsiasi altra cosa che volevamo mettere giù nero su bianco (comprese guide su…).

Ovvio, il comune mortale non aveva accesso ad alcuna stampante per inventare la sua Bibbia personale, ma le opere professionali ormai si moltiplicavano come le zanzare.

Bibbia di Gutenberg
La Bibbia di Gutenberg (la Bibbia cristiana), il primo libro mai uscito dalla stampa; fonte: Wikimedia

La domanda è: con questo vento favorevole, non è che circolava ovunque una guida definitiva sulla seduzione che ognuna poteva finalmente avere sul comodino, e studiare la sera?

Teoricamente esisteva.

In pratica, il sistema Druckverfahren dell’ingegnere delle lettere era ancora nell’infanzia e aveva i suoi costi… insomma, la presenza di un libro in una casa era ultra-lusso.

Bauli
SX: il baule che la maggior parte della popolazione si sognava; DX: quello che possedeva

La tematica veniva affrontata con tutte le occasioni possibili, in testi anche scorrelati, dipinti, scultura, e cosi via dicendo.

Ho dato un occhio ad una moltitudine di fonti scritte dell’epoca per scovare tutte le peculiarità di quei secoli…

OHI, LA LINGUA!

Lingua che seduce

Un tema comune all’epoca era quello della lingua, inteso come l’abilità delle Donne di sedurre uomini con le parole.

Si diceva che le Donne dovevano aspirare ad avere tre qualità:

  1. Modestia
  2. Discrezione
  3. Silenzio.

Tatto?

Venivano effettivamente pubblicati molti libri sulla condotta (consigliata) per le Donne → proponevano al gentil sesso di conversare in maniera civile, anche per proteggere la modestia e la reputazione della Donna.

Interessante.

Molti lavori scritti erano di natura satirica – ideati appunto per far sogghignare chi legge – ma non era finzione: gli uomini medi dell’epoca si facevano sedurre ogni due per tre dalla “parlantina”.

Eheheh.

Analogamente, un bel po’ di opere teatrali ricreavano sul palco trame ricche di personaggi femminili caratterizzati da una spiccata abilità di seduzione…

Come mai? Erano davvero IMMANCABILI nella vita quotidiana reale!

Conosci Joseph Swetnam?

Opusolo Joseph Swetnam
“The arraignment of lewd, idle, froward, and unconstant women” – opuscolo di Joseph; fonte: Folger Library

Non lo conoscevo nemmeno io prima di fare un approfondimento per questo pezzo, tranquilla 😉

Era un tizio inglese che tra il 1610 e 1620 sfornava a nastro opuscoli e trattatelli, mettendo in luce le esperti della seduzione.

Adesso voglio dirti che il discorso della lingua era assolutamente solo un dettaglio…

Prendi questa citazione:

For the most part, […] [women] are subtill and dangerous for men to deal withall, for their faces are lures, their beauties are baits, their looks are nets, and their words charms, and all to bring men to ruin”.

Women were depicted as experts: “they are so cunning in the art of flattery, as if they had bin bound prentice to the trade, they haue Sirens songs to allure thee […] and all to deceiue the simple and plaine meaning men.”

Inexperienced, trusting men were thus easily seduced.

La traduzione sintetica è questa: le Donne sono pericolose ed irresisitibili per gli uomini – sono astute nel sedurli con un pacchetto completo, fatto in primis di bellezza ed aspetto fisico attraente e completato dalle parole che affascinano.

Ahhhh… allora la base era trasformarsi in una calamita che attraeva sguardi prima ancora della chiaccherata!

MODA VENEZIANA IN VETTA AL MONDO?

Nella Venezia del secolo sedici, i vestiti rappresentavano alcuni dei beni più preziosi – un modo visibile per dichiarare il rango.

L’abito di alcune Donne era talmente vistoso e sfarzoso che loro potevano essere viste (erroneamente) come nobildonne: lo facevano apposta, per sedurre più intensamente.

Donna veneziana
Palma Vecchio – “La Bella”; fonte: Canalblog

E guarda i capelli elaborati…

PRIVACY QUESTA SCONOSCIUTA

Voglio farti presente un’altra cosa: la riservatezza era un po’ rara.

Detta diversamente, la coppia media non aveva un posto dove scappare e stare completamente isolata da occhi indiscreti.

Per le famiglie in particolare, era la norma che i membri condividano tutti le stesse stanze!

Ti dico questo perché potresti credere che in quelle condizioni la gente si vergognava, o che agiva con ritegno.

Non era cosi.

Prendi per esempio le comunissimi scene delle taverne affollate dove uomini e Donne si toccavano senza molto pudore…

Allegra compagnia in una taverna
Allegra compagnia in una taverna di Abraham van den Hecken, 1640; fonte: Wikimedia

La qualità della vita lasciava ancora da desiderare.

Spesso, perfino i più ricchi condividevano le camere da letto, coi loro servi.

Il “privilegio” che si godevano era che dormivano in letti, mentre i servi si sdraiavano sul pavimento freddo…

L’oscenità era meno “scandalosa” della blasfemia.

INOLTRE…

Ogni qualvolta un matrimonio falliva, la madre non perdeva molto tempo.

Continuava a sedurre, e si sposava di nuovo tra un anno o due dalla nascita del primogenito (il matrimonio coincideva col concepimento).

Intanto gli uomini si inventavano… la cintura di castità.

L’esistenza del “device” è stata ipotizzata da un manoscritto sulla tecnologia militare dell’epoca, nel quale compare questo creativo congegno ideato da mariti che sudavano freddi quando andavano in missione.

Non importa che non ci sono conferme inconfutabili che la cintura sia davvero una creazione di quei tempi.

Le paure dei soldati erano reali perché le Donne fiorentine avevano finestre per violare la fedeltà e si capisce – è qui che volevo andare a parare – come non mancava la libertà di sedurre altri a piacere.

❯❯ Le Donne dell’epoca non avevano troppi impedimenti in tal senso, se non la propria coscienza!

BENE, COME SI POTREBBE RIASSUMERE LA SEDUZIONE DELL’ETÀ MODERNA?

Icona uomo che si rimbocca le maniche

Come curiosa? Certo, ma lo stesso aggettivo descrive anche tutti i periodi visti in precedenza.

In tutta franchezza, curiosi sono i dettagli: la seduzione sembra essersi “evoluta” (parolone) sulla base dei medesimi concetti…

Prima o poi ha preso piede la camera da letto veramente privata. Le coppie eventualmente si divertivano più spesso, aumentava la promiscuità nella popolazione.

Questo, però, ci dice solo che probabilmente si seduceva più spesso – non diversamente.

Ufficialmente c’era un’enfasi sull’andare a letto SOLO se sposati, prevaleva ancora la credenza che l’intimità fisica tra Donna e uomo doveva essere fortemente limitata (altrimenti si considerava “grande peccato”).

Invece come hai visto prima, la trasgressione fioriva (non per dire che fosse utopia nel medioevo).

EXEMPLUM…

Ansia icona occhio giallo

Non mancavano mai:

  • fidanzati che si frequentavano tranquillamente e facevano tutto quello che volevano prima del matrimonio
  • il classico concubinato
  • matrimoni plurimi

La Modern Age aveva un’altra sembianza col mondo medievale: aveva colpito la sifilide, purtroppo.

Guardiamo insieme la parte piena del bicchiere: per difenderci dalla sifilide abbiamo ideato il preservativo, e questo ci ha scatenato ulteriormente dietro le porte chiuse.

Sia alla faccia di una minaccia trasmissibile sessualmente che dell’opposizione istituzionale, le persone hanno continuato a sedursi e amarsi come meglio credevano.

❯❯ E quando la Donna si preparava per sedurre un maschio affascinante… ebbene, di nuovo, partiva dal curare attentamente l’aspetto fisico (d’altronde, è la prima cosa che un uomo scopre e apprezza) per poi dimostrare verbalmente la bellezza interiore e vincere.

Di materiali sulla seduzione ce n’erano a valanghe in giro, di qualsiasi tipo, dagli opuscoli brevi ai libri veri e propri che noi possiamo studiare oggi per capire come e quanto seducevano le Donne in quel passato (anche gli uomini, logicamente).

ATTENZIONE: non è vero, tuttavia, che le Donne facevano riferimento a qualche guida e agivano in basso a quella. No.

Non disponevano di accesso (facile) a veri manuali su strategie di attrazione, men che meno corsi di seduzione.


Ma sinceramente non penso nemmeno che esistesse una mentalità orientata in quella direzione…

“Hmmm sono una Donna che vorrebbe sedurre un uomo, vado a comprarmi un vademecum perché non ho la più pallida idea di cosa fare” – dissero ben zero Donne.

Dai, è evidente: la maggioranza delle Donne seduceva con l’instinto, col buon senso e un pizzico di astuzia, e sembra che arrivavano ad applicare in maniera naturale gli stessi principi dei periodi precedenti!

SEDUZIONE NELL’ETÀ CONTEMPORANEA 📡

SEDUZIONE NELL'ETÀ CONTEMPORANEA

E ora facciamo un ultimo viaggio nel tempo, destinazione: ehm… l’attualità.

Ok, visto che viviamo nell’età contemporanea, vediamo in maniera sintetica se e cosa altro è cambiato col passare dei decenni…

La fase contemporanea della nostra cronologia copre tutti i giorni restanti, sia fino al mio “oggi” – la stesura di questo articolo – sia il tuo “oggi” (quando leggi).

Ecco alcuni dei più eclatanti eventi dalla fine del settecento agli inizi del novecento (lista per niente esaustiva!) …

Secolo diciannove: (ri)voluzioni A TUTTO SPIANO

Secolo XIX

[Evoluzioni politiche e sociali]

  • 1776: gli USA acquisiscono indipendenza
  • 1801: nasce il Regno Unito come fusione della Gran Bretagna e Regno dell’Irlanda
  • 1804: raggiungiamo quota 1 miliardo di teste su tutto il globo
  • 1807: sia gli USA che lo UK (Regno Unito) dichiarano il trading di schiavi ILLEGALE
  • 1829: Robert Peel fonda il primo servizio moderno di polizia (UK)
  • 1849: la Repubblica Romana è la prima ad abolire la pena di morte (seguita da altri stati col tempo)
  • 1861: proclamazione del Regno d’Italia
  • 1865: USA: abolizione ufficiale e permanente della schiavitù
  • 1876–1914: la “Gilded Age”: espansione massiva della popolazione e dell’economia negli Stati Uniti
  • 1896: indipendenza delle Filippine
  • 1898: indipendenza della Cuba
  • (ben tanti altri stati hanno acquisito indipendenza)

Guerra per indipendenza Cuba-Spagna

[Scienza e tecnologia]

  • 1804: prima locomotiva a vapori, primo uso della morfina come antidolorifico
  • 1826: il motore a combustione interna viene brevettato
  • 1837: brevetto della telegrafia
  • 1847: Ignaz Semmelweis propone il lavaggio delle mani come mezzo per la prevenzione delle malattie
  • 1859: Charles Darwin pubblica il suo celebre lavoro sull’evoluzione
  • 1861-1865: Maxwell formula le equazioni sull’elettromagnetismo e Mendel le leggi dell’eredità genetica
  • 1871–1914: Rivoluzione Tecnologica – diffusione su larga scala dei treni e delle infrastrutture di comunicazione (telegrafi) assieme agli impianti di gas, acqua, fognatura
  • 1878-1879: prime centrali telefoniche (USA) e prime lampadine elettriche
  • 1885: Louis Pasteur crea il primo vaccino, Karl Benz produce la prima auto a combustione
  • 1890: boom delle biciclette in tutta Europe e America
  • 1898: primo dirigibile e di fatto il primo veicolo che vola

Immagine storica in bianco e nero di un dirigibile

[Arte e cultura]

  • 1802: Beethoven produce le prime sonate
  • 1872-1873: prime partite internazionali di calcio e nascita della moda dei jeans blu
  • 1886: nasce la Coca-Cola
  • 1888: Louis Le Prince riprende “The Roundhay Garden Scene”, il primo film mai girato
  • 1889: Vincent van Gogh dipinge “Notte stellate” e Moulin Rouge (Mulino Rosso) apre in Parigi
  • 1894: viene prodotto il primo vinile per ascoltare musica
  • 1896-1897: rilancio dei giochi olimpici ad Atene, Bram Stoker scrive Dracula

Dracula di Bram-Stoker

Quanto sopra è solo la ciliegina sulla torta del XIX secolo… potrei riempire tutto il sito, volendo!

Il 20esimo secolo lo conosciamo tutti…

Secolo XX

Alcuni avvenimenti notevoli a livello politico e sociale sono la Prima Guerra Mondiale (1914–1918), “adozione” del fascismo in Italia (1922), Seconda Guerra Mondiale (1939-1945), nascita della Repubblica Italiana (1946), Guerra Fredda (1947-1991).

Lato scienza e tecnologia, la fisica è stata rivoluzionata a partire dal 1900 e culminando negli anni ’20 da Einstein, Bohr e tanti altri (fisica quantistica), dal 1957 al 1975 c’è stata la corsa allo spazio, infine l’era dell’informazione dal 1980 in poi (diffusione dei computer, Internet e device moderni).

Nell’arte e cultura sono apparse le correnti Art Nouveau e Simbolismo (fra tanti altri) e rinomatissimi artisti come Picasso, Boccioni, Cézanne, o Monet.

In concomitanza con questi cambiamenti pazzeschi e critici per la nostra civilizzazione, progressivamente le Donne si sono emancipate su tutti i continenti e tutti i contesti.

Nel 1893 in Nuova Zelanda è stato implementato la prima volta il suffragio femminile e nel 1907 il Parlamento della Finlandia è stato il primo ad ammettere Donne.

❯❯ In definitiva, si è visto un allontanamento graduale dai sistemi sociali patriarcali, dove gli uomini detenevano principalmente il potere e predominavano in tutti ruoli.

No, veramente: l’umanità tende all’uguaglianza totale!

Spero solo che nel futuro la situazione non si inverta 😛

Permangono solo rare eccezioni (anche matriarcali) che prima o poi saranno tutte storia…

Giusto per darti qualche boccone di trivia, in ben 22 paesi diversi le Donne sono al vertice (regine, etc.)

Nel mondo aziendale, 37 Donne sono al timone di corporazioni enormi Fortune 500, un nuovo record!

Vuoi un esempio? A sterzare il nuovo leader globale di microprocessori, AMD, c’è Lisa Su.

Lisa Su, CEO di AMD
Lisa Su, CEO di AMD; fonte: Wikipedia

Questo accorgimento mi fa ovviamente tornare alla seduzione: se la Donna moderna è arrivata ad avere una vita incasinata, inevitabilmente modellata da un’esistenza sempre più complicata e frenetica, come seduce oggi come oggi?

Può ancora basarsi sui soliti discorsi?

SEDUZIONE E (CORSISTICA SULLA SEDUZIONE) AL GIORNO D’OGGI: COME FUNZIONA 🗢

Corso seduzione scritto

Bando alle ciance!

❯❯ Ho dissezionato non meno di 10 corsi / videocorsi / manuali, guide definitive e “bibbie” sulla seduzione per Donne, disponibili ORA sulla piazza.

In gergo, si chiamano infoprodotti, perché ti vendono informazioni – impachettate come percorsi di formazione.

Poiché devono dare un senso di serietà e approccio (più o meno) scientifico, tipicamente cercano di spiegarti che la seduzione si fonda su veri e propri meccanismi, illustrati con discorsi complessi (piuttosto che fornirti indicazioni semplici e concise).

Questi meccanismi sono:

  • empatia: l’abilità di una persona di identificarsi con un’altra (sintonizzarsi sulla stessa frequenza)
  • prodigalità: la tendenza di sperperare soldi oppure fare regali (con l’ovvio intento di impressionare)
  • bellezza: auto esplicativo
  • progettualità: il prospetto di un futuro beneficio (es. sei attrata di una un uomo che sta per diventare imprenditore)
  • altri ancora, come l’estasi sensuale o l’identificazione fisica

In pratica, però, i corsi di seduzione si riducono a consigli e strategie specifiche e contestualizzate, che ti espongo sotto!

A proposito, non mi sono limitato ad infoprodotti usciti dallo stivale, no no.

Ho masticato insegnamenti di tutte le principali culture, ignorando solo dettagli estremamente specifici (es. in Namibia devi usare argilla brillante per farti i capelli).

In nessun ordine particolare, di seguito ti espongo in maniera concisa le lezioni più gettonate… e per ognuna, anche il mio personale giudizio sulla validità.

CORSO SEDUZIONE PER SIGNORE: L’ABC PER CONQUISTARE GENTILUOMINI 2021
(COSI COME TE LO VOGLIONO INSEGNARE)

Corso seduzione per signore l'ABC

AL PRIMO INCONTRO / INTERAZIONE

1. CONFIDENZA

Gli uomini sono attratti dalla confidenza, vero al 110%.

Moltissimi uomini ammettono di essere addirittura più attratti dalla confidenza che dalla bellezza fisica.

In cosa si traduce all’atto pratico?

Non essere timida nel raccontare i tuoi desideri, passioni o passatempo.

Apriti e svela chi sei realmente, senza preoccuparti di essere giudicata…

Lascia che ti percepiscono come sicura di te stessa, perché non stai cercando di presentarti come una persona che non sei.

L’osservazione vale anche se ti stai bagnando i piedi con l’online dating: non scrivere un “su di me” banale e risicato… sii loquace, socievole e disinvolta (senza esagerare).

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

2. VESTIARIO INVITANTE

Quando incontri qualcuno per la prima volta, innanzitutto l’uomo ti valuta a livello visuale.

Per essere sicurare di attirare lo sguardo, sii sexy.

Punto chiave: “sexy” è definito in primis dalla tua confidenza; se non sei te stessa in un tubino o gonna, vestiti con pantaloni.

Se sei comoda con quello che indossi, il linguaggio del tuo corpo a sua volta trasuderà confidenza e gli uomini ci faranno caso.

Se pensi che la moda non è proprio la tua vocazione, chiedi aiuto a chi se ne intende, o anche semplicemente in negozi.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, ma solo se trasmetti quella confidenza; se ti vesti sexy in base a qualche stereotipo con cui non ti identifichi, potresti essere vista in un’ottica negativa, alla peggio come una Donna troppo facile…

3. GUARDALO NEGLI OCCHI (E MANTIENI CONTATTO VISIVO)

Si dice che gli uomini misurano l’interesse di una Donna in base al focus dello sguardo, e l’espressione del viso in generale.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, ad eccezione di quelle Donne più introverse e “matematiche”. Vale a dire, una Donna potrebbe distogliere lo sguardo mentre cerca le parole per una risposta – perché vuole calcolare la risposta e non sparare – e in questo caso non vuol dire necessariamente che ha perso interesse!

4. USA IL LINGUAGGIO DEL CORPO

Non avere timore di comunicare anche col corpo. Gli uomini interpretano tutti i segnali…

Tieni alta la testa e non abbassare il mento: trasmette sempre confidenza.

Usa tocchi semplici e gentili, ad esempio tocca il suo braccio o la spalla.

Appoggia la mano sul suo ginocchio, o tira appena appena i suoi capelli.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, solo che a mio avviso non va fatto subito bensì solo in un secondo momento quando ci sarà un senso di chimica, un minimo di feeling.

5. FLIRTA

Ossia, fai azioni specifiche ed esplicite che comunicano il tuo interesse.

Improvvisa un giochino qualsiasi, per dire trivia.

In un locale, offri un drink.

Usa il tuo senso dell’umorismo per farlo ridere, lui capirà che lo fai volutamente per attrarlo e sedurlo.

Poi fai leva su tutto ciò per parlarci di più e conoscervi meglio.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: validissimo, il flirting non lascia spazio ai dubbi.

6. SII SCHIETTA

Parla sfrontata e gli uomini ti risponderanno sulla stessa falsariga.

Se sai già cosa vuoi, puoi anche confessargli alla prima conversazione del come lo vorresti a casa tua, o comunque in un posto intimo dove sareste da soli.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, un uomo attratto risponde generalmente con poco ritegno, a meno che non sia timido lui.

7. CREA UN HAIRSTYLE

Presentati con un’acconciatura; un uomo potrebbe non sapere se è nuova o diversa, ma capirà che ti sei preparata apposta e si lascerà sedurre.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

8. MANTIENI CLASSE NELLE TUE FOTO

Se usi siti o app di incontri, è vero che le foto seminude scatenano certe reazioni garantite.

Tuttavia, le foto “serie” (eleganti), che lasciano di più all’immaginazione del visitatore del profilo, mettono in moto la fantasia dell’uomo e creano più desiderio della tipologia giusta.

Sbircia le foto LadyFocus per un po’ di ispirazione!

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: validissimo.

9. SE SEI TIMIDA, PARLA A BASSA VOCE

Parlare a bassa voce lo costringerà ad avvicinarsi fisicamente, e si crea maggiore intimità.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido e pure astuto.

10. GONFIA L’EGO

Accertati di fargli complimenti.

Complimenta il suo stile, il suo profumo.

Fallo pure col linguaggio del corpo, strofinandoti contro la sua spalla mentre cammini via.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, ovvio; sottile e sublime il consiglio di usare il linguaggio del corpo!

11. LASCIA L’ARROGANZA E LA CATTIVERIA ALLA PORTA

Non atteggiarti come se fossi superiore e non parlare male di altre Donne.

L’arroganza è l’opposto della seduzione, sopratutto insultare le altre gli dà un segno di insicurezza e lo spegne.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

12. SORRIDI

I sorrisi genuini stuzzicano l’uomo, in particolare se saltano fuori in seguito a qualcosa che ha detto o fatto.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

13. FAI DOMANDE PERSONALI

Non limitarti a parlare del tempo o l’ultima partita di calcio (magari non l’hai neanche guardata).

Fagli qualche domanda personale, eventualmente svelando qualcosa lato tuo (quanto ti piace ballare con un tizio carino?).

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, tuttavia fallo con educazione al primo appuntamento.

14. NON LANCIARTI NELLE SUE BRACCIA

Non dare la percezione di essere disperata.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido se riesci a trovare l’equilibrio (non porti come pretenziosa).

15. SEPARALO DAL GRUPPO

Se siete circondati da amici (tuoi o suoi), inventa un motivo per spostarvi, per esempio andate al bar insieme per nuovi drink.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido: in mezzo ad un gruppo può essere difficile anche solo conversare.

16. CREA TENSIONE POSITIVA CON MOMENTI DI SILENZIO

Anziché rispondergli immediatamente (sia dal vivo che in chat) lascia passare del tempo per creare del nervosismo, aiuterà a sedurlo.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: poco valido: è facile che questa tattica venga interpretata come un gioco malizioso.

17. SII SOLARE

Non mostrare pessimismo e non raccontargli delle tribolazioni che ti hanno appesantito in ufficio.

Gli uomini sono più attratti da positività e dalla scoperta che la Donna è già felice.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, tenendo presente che la strategia non è di mentire o nascondere ma focalizzarsi sulla metà piena del bicchiere.

18. FLIRTA CON QUALCUN’ALTRO DAVANTI A LUI

Flirtando con un altro crei ulteriore desiderio.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: rischioso – quello che hai preso di mira potrebbe anche arrendersi, credendo che ha perso prima ancora di iniziare la gara…

17. NON DIRE NULLA SUI TUOI EX

Rimani muta in merito a relazioni precedenti: discutendo il tuo passato lo allontani.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, al massimo raccontagli brevemente le tue esperienze pregresse se mai ti farà il quesito più avanti.

18. SPARA SENZA RITEGNO CHE LO VUOI

“Mi piaci e ti voglio”.

La dichiarazione scatenerà in lui un’attrazione subconscia e automatica.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: ni; funziona per segnare il gol solo se è stato attratto da un altro aspetto poco prima, non mi risulta esista “un’attrazione subconscia” (o automatica).

AL SECONDO INCONTRO E OLTRE

19. ORGANIZZA UN’ATTIVITA’ LUDICA (QUANDO SEI GIA’ OLTRE LA FASE INTRODUTTIVA)

Prova a giocare assieme a lui, seriamente ora (e non qualcosa di improvvisato come prima).

Organizza una partita di tennis. Se non garba a nessuno di voi, potrebbe essere un videogioco o anche gioco da tavolo.

L’elemento competitivo fa salire un po’ il testosterone sia in te che in lui e aumentano le scintille.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, anche solo per il divertimento intrinseco della situazione.

20. DAGLI MELOGRANO

Secondi alcuni studi la cui fonte non la specificano (hmmm…), gli uomini che bevono cocktail al melograno, oppure semplice succo di melograno, si eccitano di più!

Cosi dai “una spinta in più” alla tua missione di seduzione.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: dubito.

21. CONDIVIDI FANTASIE

Si, sessuali.

Potrebbero anche essere fantasie che NON hai reali intenzioni di realizzare.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, però suggerirei di non raccontare cose… estreme.

22. (PER PORTARLO A LETTO) FAGLI UN MASSAGIO

Per far rotolare la palla a livello di contatto fisico intenso, e farlo entrare nel mood, inizia a massaggiarlo.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido (ovvio lui può non desiderare di continuare per vari motivi ragionevoli, la tattica di seduzione rimane valida)

23. (PER PORTARLO A LETTO) FAI APPELLO ALLE SUE ZONE ETEROGENEE

Un bacino sul collo o sull’orecchio potrebbe eccitarlo.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: validissimo.

24. (PER PORTARLO A LETTO) INDOSSA LINGERIE

Usa biancheria intima sexy, sempre scelta di modo che TU sei confidente con un determinato intimo.

Gli uomini sono stimolati da elementi visuali come la biancheria e la stimolazione mentale aumenta se si accorgono della tua confidenza.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

25. (PER PORTARLO A LETTO) DIGLI CHE HAI BISOGNO DI UNA MANO PER TOGLIERTI LA GONNA

Oppure ti deve aiutare per mettere della crema sulla schiena.

Il tuo potenziale partner si eccita.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

26. (A LETTO) ABBI CONFIDENZA SESSUALE

Potresti pensare che non devi prendere iniziative per non “alienarlo”, quando in realtà molti uomini si scaldano di più in presenza di Donne che dimostrano dimestichezza pure da questo punto di vista.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, a patto che non esageri.

27. PIANIFICA TU

Non lasciare che sia lui a proporti la solita (spesso noiosa) cena.

Avanza tu una proposta inusuale o creativa, ti divertirai di più, lui sì ricorderà che sei stata bene e reagirà molto positivamente.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: dipende; consiglio di non proporre qualcosa di troppo strano.

28. USA BIANCHERIA SEXY ANCHE SE NON HAI INTENZIONE DI SPOGLIARTI

È una serata qualunque col tuo fidanzato, non ti spoglierai.

Indossi comunque biancheria sexy sotto, perché ti fa trasudare maggiore sicurezza e lui sicuramente lo percepirà.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido per quanto riguarda la percezione dell’uomo, la prima parte dipende 100% da te.

29. FAGLI CAPIRE CHE SEI UN’APE OCCUPATA

Gli spieghi la varietà delle tue giornate, tra escursionismo, uscite con le tue amiche e così via dicendo.

Una Donna senza passatempi o attività al di là dell’eventuale lavoro sta dicendo “stammi lontano”.

D’altro canto sei desiderabile se ti riveli attiva, con una vita variegata.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

30. BACIA INTENSAMENTE

Tutte le volte che vi separate – per dire tu devi andare a casa tua e viceversa – salutalo con un bacio passionale.

L’intensità del gesto avrà i suoi effetti.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido.

31. PARLACI CONTINUAMENTE

Scrivigli o chiamalo spesso, la Donna moderna non deve fingere di essere difficile da conquistare.

Prendere una posizione più dominante e farlo sapere che stai pensando a lui funziona.

Non esagerare, non deve diventare stalking.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, gli uomini odiano giochi.

32. COMPORTATI CON SPONTANEITÀ

Pochi uomini adorano la routine e la ripetitività.

Un tuo invito di fare qualcosa nel weekend all’ultimo minuto potrebbe sorprenderlo piacevolmente.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, ma potrebbe non funzionare sempre.

33. NON FARE PROMESSE ALTISONANTI PER POI DELUDERE

Se da un lato la seduzione a lungo termine funziona bene con una dose di intrighi, stai attenta a non fare promesse che non hai intenzione di mantenere.

I risultati potrebbero essere indesiderati!

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, le delusioni fanno crollare la fiducia.

34. ASCOLTA

Che sia il primo o il 50esimo incontro, ascolta attivamente per poter relazionarti e capirlo.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido ed estremamente importante.

35. SCOPRI LE SUE PASSIONI

Chiedi oppure cerca di capire tutto in base ai suoi discorsi ed abitudini.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, a patto che ne fai leva per dargli soddisfazioni.

36. LA PAZIENZA È LA VIRTU’ DEI FORTI

Se i tuoi sforzi non danno frutto a prima vista, non arrenderti e riprova se hai nuove occasioni.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, un tentativo di seduzione può fallire per ragioni disparate e non è detto che non sia realmente interessato.

37. CHIACCHERA CON UNA VOCE DIVERSA DI TANTO IN TANTO

Parlare con un tono diverso per variare la voce lo seduce.

Questo è l’impatto della varietà vocale!

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: dubito e non credo che si possono quantificare in maniera significativa i risultati.

38. INVIAGLI FRASI DA RIMORCHIO

Frasi da rimorchio fanno ridere e si crea uno scambio di scherzetti che portano ad interazione maggiore.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido purché mandate quando ormai la relazione è già concreta; se lo approcci la prima volta con questa modalità al 90% ti rigetta!

39. SII IMPERTINENTE DURANTE I PRELIMINARI

Digli “non puoi usare le mani per scaldarmi” e lo fai salire di giri.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: non mi sembra un consiglio per sedurre, semmai per amplificare la sessualità.

40. SVELAGLI CHE LO AMI

“Ti amo” è il modo sicuro per cimentare la seduzione.

Non può fallire.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: lo ritengo oggetto di dibattito, o meglio se si arriva a queste dichiarazioni a mio parere umile non c’è più da sedurre – hai già vinto!

41. DOMANDAGLI SE GLI VA DI FARE QUALCOSA DI COMPLETAMENTE INEDITO

“Che dici se andiamo a fare un giro sul lago Baikal nella lontana Russia?”

Un’avventura particolare crea un forte legame umano alimentando la seduzione.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: potenzialmente valido, però se state facendo qualcosa di impegnativo potrebbe essere che lo hai già sedotto con successo.

42. INOLTRAGLI I TUOI SELFIE

Se gli mandi periodicamente dei selfie, capirà che stai pensando a lui.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: valido, si potrebbe considerare incluso nel “PARLACI CONTINUAMENTE”.

43. FALLO INTENDERE CHE SEI UNA SIGNORA DI VALORE

Mostragli che non sei una “donna qualunque” poiché gli offri un pacchetto da sogni, con tratti altamente auspicabili che vanno dalla tua bellezza interiore all’intelligenza spiccata e molto altro ancora.

VERDETTO MIO DA GENTILUOMO: assolutamente valido e forse la filosofia più potente; conquisterai perfino il gentleman più raffinato.

PNL, L’ARTE DELLA… MANIPOLAZIONE SUBDOLA 😵

PNL manipolazione subdola

Lascia che ti dica una cosa… nel 2021 usiamo per sedurre perfino il potere della scienza e più precisamente della PSICOLOGIA.

O almeno, questa è l’arma segreta e definitiva che i “guru” dei corsi sulla seduzione ti vogliono consegnare calorosamente…

Hai letto bene il sottotitolo: ti fanno lavorare e riprogrammare la mente della tua preda, così – rassicurano – puoi addirittura dettare la volontà altrui.

No, non scherzano!

PNL: COSA È REALMENTE?

Pasticcio icona gialla con 4 frecce che si incrociano

Se dai uno sguardo alla definizione sul sito italiano ufficiale, è un po’ cosi:

“La P.N.L. è una tecnologia… che permette ad una persona di organizzare le informazioni e le percezioni in modo da raggiungere risultati ritenuti impossibili in passato.”

(fonte: pnl.info)

Mi piace come la mettono per non usare verbi con connotazioni negative – a detta loro non stai manipolando, stai solo “organizzando informazioni e percezioni” per “raggiungere risultati impossibili”.

Sicuramente detta cosi sembra qualcosa di molto innocuo: non c’è menzione di vittime o effetti indesiderati.

Sono curioso di vedere anche altre definizioni, tu che dici?

Ho spulciato diversi angoli di Internet e mi sono accorto che la più usata ed accettata è questa:

PNL sta per programmazione neuro-linguistica (in inglese NPL – Neuro-linguistic programming), e indica una metodologia per cambiare i pensieri ed i comportamenti di una o più persone.

Improvvisamente, non sembra più del tutto etica…

LA PNL FUNZIONA DAVVERO?

Icona con persona titubante

L’idea base è che esiste una connessione fra i processi neurologici della mente, il linguaggio e gli “schemi comportamentali” di modo che se modifichi questi schemi puoi programmare.

Le tecniche-pilastri della PNL sono queste…

Modeling

In soldoni, imiti i comportamenti positivi di un soggetto di successo per replicare i suoi risultati (per te).

Swish

Premesso che la mente non riesce a distinguere fra realtà e immaginazione (secondo la PNL), ti basta immaginare di cambiare una cattiva abitudine per riuscirci (?!?!).

Anchoring

Prova a pensare a qualche tuo ricordo e accorgiti che ti evoca emozioni che hai provato in quelle circostanze.

Questo è l’ancoraggio, e secondo la PNL puoi associare un’emozione o stato d’animo specifico ad un gesto per ritornare a piacere (sì, è questo il barbatrucco che ti propongono come pillola magica…).

PNL + SEDUZIONE = RICETTA VINCENTE?

Ricetta perdente: icona gialla vettoriale

L’americano Ross Jeffries è colui che ha popolarizzato l’uso della PNL per sedurre, organizzando seminari a destra e manca a fine anni ’80 ed inizi anni ‘90.

Nel concreto, Ross insegnava di inserire comandi ipnotici nascosti nel dialogo, variare il tono della voce, cercare di evocare emozioni già ancorate nella mente dell’interlocutore oppure creare nuovi ancoraggi.

Vuoi esempi di frasi?

Secondo me hai già capito la direzione delle conclusioni…

Arriviamo al dunque: la PNL non è fondata su reali nozioni scientifiche e non è stata dimostrata l’efficacia di alcuna strategia di “programmazione”.

Non devi credere a me: tutte le analisi mostrano che ha di più in comune con le pseudoscienze.

O, se mi concedi un linguaggio davvero sincero… tantissimo fumo e nientissimo arrosto.

Credimi, ho dedicato innumerevoli ore cercando prove di risultati tangibili.

Tuonano che la PNL funzionerebbe uguale per me, e chi non vuole la comodità di poter alterare comportamenti con uno schiocco di dita?

Ahimè, tutti i miei sogni sono stati frantumati, e temo anche i tuoi.

❯❯ Voglio essere franco, a parer mio la cosa più triste è questa: gli autori dei corsi di seduzione che includono la PNL sono talmente infatuati dall’argomento che spendono migliaia di euro (!) per formarsi dai maestri che la sviluppano…

TIRIAMO LE SOMME 🖋

Penna che scrive le conclusioni di questa bibbia sulla seduzione

Torniamo un secondo alla definizione di seduzione: l’arte di attrare a sé.

Ci torno perché a mio avviso c’è un piccolo grande dettaglio… non dice che tipo di attrazione o sotto quali termini.

E non è troppo larga. È giusta!

Ma le implicazioni sono importanti: qualsiasi attrazione riuscita è di fatto una seduzione.

La volpe comune mette in atto la tanatosi (finge di essere morta) per attrare corvi ignari e sbranarli appena giungono alla sua portata.

Seduzione? Certamente…

Quando tuo fratello è andato in concessionaria ed è uscito con le chiavi di una nuova BMW, è stato sedotto da un venditore!

❯❯ La seduzione è vendita.

Stai seducendo un uomo allo scopo di iniziare un rapporto amoroso? Vendi te stessa.

Lo sai, all’interno del mestiere di marketing e vendita amano scherzare in questo modo:

Vuoi persuadere qualcuno a comprare il tuo prodotto? Ti basta la parlantina e la battuta sul Milan!

Intendono che basta intrattenere un po’ la nuova conoscenza per creare simpatia e farsela amico, quindi portare a casa il pane.

Ah ma non ci sono delle similitudini con le strategie di seduzione viste prima e applicate in tutta la storia?

Bingo.

LA STORIA SI RIPETE ↺

La seduzione si ripete nella storia

A proposito, dopo la passata con la lente d’ingrandimento sui vari periodi storici. onestamente mi è sembrato che a grandi linee la seduzione ha sempre funzionato in maniera pressoché identica.

Certo, di differenze nel piccolo ci sono sempre state… tuttavia i principi, o leggi dell’attrazione se vogliamo, restano immutati.

Duana Welch è una vera dottoressa (laureata in psicologia) ed affermata autrice di libri pertinenti. Lei dice:

“Con tutte le rivoluzioni culturali e tecnologiche della società odierna, i rituali di seduzione hanno ancora le radici nell’epoca della pietra.”
(fonte: eugeneweekly.com)

Vero? Vero.

È incredibilmente ironico quanto siamo ancora legati al passato, sei d’accordo?

Per “assurdo” torniamo sempre indietro: la dieta che va di moda in questi anni è… rullo di tamburi… paleo[litica].

Magari… magari siamo gli stessi esseri biologici … con le stesse necessità, desideri, pensieri e requisiti di sopravvivenza.

L’altro giorno una coppia nerd americana ha scambiato le fedi matrimoniali sulla blockchain usando un nuovo e particolare avanzamento tecnologico.

Risultato? Si potrebbe dire che hanno reso l’esperienza di sposarsi un po’ astratta.

❯❯ Cosa è cambiato a livello di relazione umana? NULLA.

SEDUZIONE, SEDUZIONE, SEDUZIONE

Corso che ti aiuta a sedurre, labbra rosse con sfondo nero

In merito alla seduzione, lascia che provi ad impiantarti un pensiero… forse puoi farne a meno di corsi?

“Te la butto lì”, non a caso ma sulla base dell’osservazione che abbiamo saputo sedurci a vicenda sin dalla notte dei tempi e popolare il pianeta coi fuochi d’artificio, anche in tempi primitivi quando manco parlavamo.

Per carità, non dico di vietare qualsiasi prodotto etichettato corso seduzione, non sostengo che non può mai avere alcuna utilità, né vorrei togliere ai proponenti il diritto di vendere qualcosa del genere.

Ci mancherebbe, è un mondo libero.

Non voglio nemmeno imporre eventuali miei punti di vista nella tua mente: il mio obbiettivo e di darti tutte le informazioni possibili per avere un quadro completo, e giungere da sola alla conclusione più sensata!

Ma ti invito a valutare un’esistenza “senza insegnamenti”, a contemplare un approccio diretto basato sulle tue fantastiche, immancabili capacità innate e sui tuoi istinti intrinseci.

Se hanno dato risultati brillanti e consistenti in passato, non vedo perché non potrebbero portare anche te sulla strada giusta e farti raggiungere la meta come un navigatore automatico… 🙂

E se i tuoi sforzi non dovessero funzionare con un determinato uomo:

  • contempla la banale possibilità che non sia il partner adatto per te, visto che non riuscite a sintonizzarvi su alcuna frequenza
  • se pensavi di usarlo, ragiona sulle potenziali conseguenze dell’applicazione di un corso seduzione per forzare la situazione

Supponi che “il galantuomo dei tuoi sogni” cede sotto le tue insistenze e pressioni per essere lasciato in pace, vi frequentate un po’…

A lungo termine la relazione rimarrà in piedi?

Voglio essere brutalmente onesto: è DURA!

Ho approfondito svariati casi di coppie che hanno iniziato con una forzatura (a volte era lui quello che non mollava) ma poi il finale è stato tragico…

Mentre ogni qualvolta due personalità si incastrano armoniosamente come i tasselli di un puzzle, bastano i nostri meccanismi naturali di seduzione reciproca!

Tasselli di puzzle che si incastrano

IL VERO POTENTE E INFALLIBILE VADEMECUM SULLA SEDUZIONE È IN TE: DEVI SOLO SBLOCCARLO.

Infine, ti posso rassicurare con tutta l’anima che per presentarti in maniera attraente è sufficiente accentuare gli attributi che già possiedi…

Non farti convincere dai social e dai mass media che devi puntare a standard di bellezza fisica poco realistici (impossibili!).

La pelle perfetta e nitida senza alcun segno NON è normale.

La vita eccessivamente snella senza un’oncia di grasso NON è salutare.

Se il grasso viene eliminato completamente, l’esito è la morte: le star coreane K-pop che svengono sul palcoscenico – in quanto pranzano con una mela per essere ‘misura 0’ – sono all’ordine del giorno.

Il numero 25% equivale ad un intero quarto del tuo peso corporeo, e sai che c’è? È una percentuale adeguata di tessuto adiposo per una Donna in salute e fisicamente desiderabile…

Quelle piccole smagliature sulle cosce? Macché, ce le abbiamo tutti, compresi noi del sesso forte!

Occhiolino piccolo

❯❯❯ E senti, se mai avrai bisogno di compagnia e affetto…

…però ti mancherà il tempo da investire in nuove relazioni…

…o per qualche altra ragione ti serve una via d’uscita immediata e senza impegni…

…sappi che ci sono veri gentiluomini che hanno fatto della loro vita una crociata per far star bene una signora squisita come te! 🤗

Possono essere il tuo vero e proprio fidanzato ad ore.

Curiosa? Ecco come trovarli…

Firma Adonis ultra high class breve

PS: a distanza di una settimana dalla pubblicazione di questo pezzo, sono stato INONDATO (!) in privato da ringraziamenti!

Sottolineano come ho stipato in una sola pagina più informazioni e di maggior valore che un vero e proprio corso seduzione a pagamento di molti “guru” ed “esperti” (auto-proclamati).

Che dire? Sono a dir poco lusingato, e ti posso promettere che lo farò di nuovo, per numerosissimi argomenti (già l’ho fatto nei precedenti contenuti pazzeschi del blog LadyFocus)… se ti fa piacere, tieni d’occhio il blog oppure segui LadyFocus sulle piattaforme social, come Facebook, Twitter o Instagram!

 

CONDIVIDI SU:

"Adonis ultra high class" è il primo e unico accompagnatore di fascia altissima in Italia nonché ideatore di LadyFocus, un servizio esclusivo di compagnia per signore distinte.
Offre esperienze CUCITE SU MISURA ed è noto per non fermarsi a nulla nel soddisfare i sogni delle clienti.

Lascia un commento

I dati non vengono salvati. Nome e email opzionali. Privacy inviolabile.